Home | Interno | Delegazione portoghese in Trentino per studiare Reti di Riserve

Delegazione portoghese in Trentino per studiare Reti di Riserve

L’assessore Gilmozzi: «La tutela ambientale come motore di sviluppo economico»

«La tutela ambientale come motore di sviluppo economico del territorio. Da questa idea siamo partiti per la creazione delle Reti di Riserve, oggi 10 in Trentino, nate dal “basso”, grazie ad un forte processo di partecipazione delle popolazioni interessate.»
Così l’assessore provinciale alle infrastrutture e ambiente, Mauro Gilmozzi, che ha incontrato stamani a Trento un gruppo di amministratori e tecnici della zona di Montanhas Magicas, una terra nel nord del Portogallo che comprende 4 aree Natura2000 e un Geoparco, caratterizzata da allevamento, caccia e pesca e un fiume con attività di rafting.
 
«Il sistema delle Reti di Riserve – ha evidenziato Gilmozzi, accompagnato nell'incontro dal dirigente Claudio Ferrari – rappresenta un nuovo modo di gestire e valorizzare in maniera più efficace le aree protette.
«L'iniziativa è attivata su base volontaria dai Comuni, in cui ricadono sistemi territoriali di particolare interesse naturale, scientifico, storico-culturale e paesaggistico.
«La loro filosofia gestionale si basa su partecipazione, sussidiarietà responsabile ed integrazione tra politiche di conservazione e sviluppo sostenibile locale.»
 
«In Trentino – ha ricordato Gilmozzi – abbiamo capito quanto fosse importante mantenere abitato il territorio montano. Per questo, grazie anche alla speciale Autonomia, abbiamo coinvolto i territori nella gestione della tutela ambientale, ottenendo così anche un miglior coordinamento degli interventi.»
Scopo del viaggio della delegazione, guidata da Paulo Castro, vicepresidente di Europarc, è quello approfondire l’esperienza e le buone pratiche del Trentino, definito da Castro come uno degli esempi più virtuosi a livello europeo, per poi riprodurle sul loro territorio.
L'obiettivo è dunque acquisire competenze nella gestione di un territorio con caratteristiche simili, in particolare sul tema specifico del ruolo del comune nella gestione del patrimonio naturale dei siti della rete Natura 2000 e sullo sviluppo sostenibile.
Il gruppo visiterà 5 Reti di Riserve ed avrà incontri con amministratori e operatori.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone