Home | Interno | Trento | Smart City – «Ascoltare i bisogni per cercare le soluzioni»

Smart City – «Ascoltare i bisogni per cercare le soluzioni»

A smart people Davide Cervellin, imprenditore in prima linea nella produzione e promozione di una tecnologia applicata al sociale

Da trent'anni Tiflosystem si occupa di ausili per rendere indipendente la vita alle persone diversamente abili, in particolare colpiti da cecità o ipovedenti, ma con un'attenzione costante all'ambito della comunicazione e crescente in quello della mobilità in sicurezza.
Un'attività che nasce dall'energia, dalla caparbietà e dall'esperienza di Davide Cervellin, nato ad Asolo nel 1958 e diventato cieco all'età di 16 anni a causa della retinite pigmentosa.
Presidente e amministratore di Tiflosystem, Cervellin è spesso in viaggio perché un'impresa che lavora con la tecnologia ha necessità di un aggiornamento costante, che si alimenta delle conoscenze dei bisogni concreti e delle competenze che crescono nel territorio nazionale e internazionale.
 
Sarà ad esempio in distribuzione da lunedì prossimo la nuova versione del BrailleSense Polaris, un notetaker che combina braille e tecnologia, offrendo a non vedenti e ipovedenti accessibilità e produttività senza precedenti, riunendo molteplici funzioni in uno strumento semplice come un tablet.
E c'è stata anche la possibilità di provare sul campo OrCam, un sistema di lettura basato sulla tecnologia di riconoscimento più efficiente al mondo, e indossabile come un occhiale.
Se la testimonianza personale di Davide Cervellin dimostra che una disabilità può diventare un'opportunità, la sua esperienza professionale parla di una tecnologia che può essere un formidabile mezzo di promozione sociale se non dimentica di mettere al centro la persona.
 
Per chi è colpito da una disabilità l'innovazione tecnologica, che in questi anni è diventata sempre più potente ma al contempo di più facile utilizzo, ha un ruolo strategico per garantire la possibilità di conquistarsi un'autonomia e di porsi in condizioni di parità non solo nel sistema lavorativo ma anche nel quotidiano delle relazioni sociali.
Tiflosystem è main sponsor del Dark on the road (in questi giorni il Bar al buio è parcheggiato e visitabile in piazza Duomo) e dunque in stretto contatto con la cooperativa Irifor, che da anni in Trentino è impegnata per la prevenzione, l'educazione e la riabilitazione visiva.
Presso la sede Irifor di via della Malvasia è possibile provare i molteplici ausili oggi a disposizione, anche quelli creati da Tiflosystem, nella convinzione che per essere efficace la tecnologia deve poter essere provata e imparata da caiscuno secondo le sue necessità.
 
Al termine dell'incontro Alberto De Luca ha presentato il Bel (Bastone Elettronico Lions), un progetto di evoluzione tecnologica del tradizionale bastone bianco, che grazie all'utilizzo degli ultrasuoni è in grado di individuare e segnalare ostacoli a terra ma anche in altezza.
Un ausilio sostenuto dai Lions Club, denominati «i cavalieri della luce» per l’impegno profuso per la causa dei ciechi e degli ipovedenti, in Italia e nel mondo.
Trento Smart City Week è un progetto condiviso da: Comune di Trento, Provincia autonoma di Trento, Università degli Studi di Trento, IEEE - Institute of Electrical and Electronics Engineers, Consorzio dei Comuni Trentini e Fondazione Bruno Kessler.
Twitter – @trentosmart #trentosmart
Facebook – @trentosmartcity

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone