Home | Interno | ANA | La 91ª Adunata degli Alpini entra nel clou

La 91ª Adunata degli Alpini entra nel clou

L'impegno della Polizia locale e altre informazioni utili

Si ricorda che fino alle ore 23 di domenica 13 maggio è prevista una limitazione alla circolazione (transito e sosta) dei veicoli a partire dalla zona centrale della città, limitazione che sarà via via estesa ad un'area sempre più ampia, secondo un calendario e un regime restrittivo crescente.
Le zone della città maggiormente interessate dall'evento sono così suddivise: Zona Rossa (chiusura a partire dalle ore 20 di mercoledì 9 maggio), Zona Arancio (chiusura a partire dalle ore 12 di venerdì 11 maggio), Zona Blu (chiusura a partire dalle ore 20 di sabato 12 maggio).
Domenica la mobilità sarà fortemente penalizzata perché un'ampia zona del centro sarà riservata all'ammassamento e alla sfilata.
Sono giornate molto impegnative queste dell'Adunata per il personale del Corpo di Polizia locale. Questi i numeri:
 
Commerciali
L'adunata degli alpini è anche una grande manifestazione commerciale su area pubblica, suddivisa in due momenti: 113 i posteggi previsti per le tre giornate, di cui 80 del settore alimentare e 33 dedicati alla vendita di gadget e oggetti strettamente attinenti all'evento, mentre altri 44 posteggi alimentari saranno attivi domenica 13 maggio.
L'attività di vendita e somministrazione si svolgerà dalle 7 alle 24 nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 maggio.
 
Divieti
Per i rischi connessi all'afflusso delle persone ed alle attività commerciali e di ristorazione attivate in occasione dell'evento il Sindaco ha disposto con provvedimento contingibile ed urgente, fino alle ore 6:00 di lunedì 14 maggio 2018:
 
1) negli spazi esterni pubblici e privati aperti al pubblico, situati all'interno delle zone
Rossa, Arancione, Blu e nelle vie e piazze individuate come area di scioglimento della sfilata, il divieto di utilizzo di piastre, bracieri e simili sistemi di cottura. Il divieto non si applica alle attività autorizzate al Comitato Organizzatore dell'Adunata (C.O.A.) e agli spazi commerciali su area pubblica assegnati con bando dall'Amministrazione in occasione dell'Adunata, purché gli strumenti di cottura rispondano ai requisiti di sicurezza richiesti dal bando;
 
2) agli esercenti le attività di vendita e/o somministrazione di alimenti e bevande, situati all'interno delle zone “Rossa”, “Arancione”, “Blu” e nelle vie e piazze individuate come area di scioglimento della sfilata, il divieto di utilizzare bicchieri in vetro per la somministrazione negli spazi esterni ai locali dedicati (plateatici dei pubblici esercizi e altre aree aperte al pubblico autorizzate alla somministrazione temporanea);
3) l'estensione del divieto di vendita su area pubblica in forma itinerante su tutto il territorio comunale;
 
4) il divieto di accesso e di circolazione all'interno nelle zona “Rossa”, ai veicoli a braccia adattati per la vendita in forma itinerante.
Nel periodo 10-14 maggio 2018, in occasione della manifestazione “91ª Adunata degli Alpini”, autorizzata e promossa dall'Amministrazione comunale, non si applicheranno le disposizioni previste dall'art. 86 bis del Regolamento di Polizia Urbana relative al consumo e alla detenzione di alcolici nelle aree verdi ed in quelle attrezzate per bambini e sportive.
 
Parcheggi
In occasione della manifestazione, per consentire l'afflusso di visitatori, dalla sera di mercoledì 9 maggio e fino alle ore 23.00 di domenica 13 maggio è prevista una limitazione alla sosta e circolazione dei veicoli a partire dalla zona centrale della città, via via estesa ad un'area sempre più ampia, secondo un calendario ed un regime restrittivo crescente.
Le zone della città maggiormente interessate dall'evento sono così suddivise:
-  ZONA ROSSA: chiusura a partire dalle ore 20.00 di mercoledì 9 maggio;
-  ZONA ARANCIO: chiusura a partire dalle ore 12.00 di venerdì 11 maggio;
-  ZONA BLU: chiusura a partire dalle ore 20.00 di sabato 12 maggio.
 
Bus e Trasporto pubblico
Fino a giovedì 10 maggio sono in vigore gli orari degli autobus ordinari del periodo invernale scolastico. Venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 maggio il trasporto pubblico urbano sarà così modificato:
•  venerdì 11 e sabato 12 maggio: le linee urbane sono state riorganizzate sulla base dei percorsi delle linee del servizio festivo ordinario mentre gli orari, riformulati con frequenze mnemoniche, variabili da linea a linea, a partire da 15 minuti, hanno un’estensione dell’arco giornaliero di servizio approssimativamente di 22 ore, dalle 5 circa alle 3 circa del giorno successivo. La cadenza delle corse è regolare e ripetitiva, per facilitarne comprensione ed utilizzo.
•  domenica 13 maggio: anche il servizio domenicale – diverso da quello di venerdì 11 e sabato 12 - è stato interamente riorganizzato e adattato alla residua viabilità accessibile, con collegamenti essenziali tra i sobborghi e i punti raggiungibili più prossimi al centro città. Piazza Dante non sarà accessibile e quindi non vi è possibilità di interscambio tra linee diverse.
 
Mobilità speciale alpina: sarà attivo un servizio continuo di navetta senza orario per il trasferimento degli alpini giunti al termine della sfilata in via Brennero/ rotatoria Caduti di Nassiriya con destinazione zona industriale di Spini di Gardolo e zona Interporto, dove sono parcheggiati i pullman turistici dei singoli gruppi.
Tariffe, biglietti, modalità di accesso
Anche per quanto riguarda il trasporto pubblico extraurbano, rimangono invariati i percorsi e gli orari fino a tutta la giornata di giovedì mentre, a causa dell'indisponibilità dell'Autostazione di Piazza Dante, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica sono stati individuati quattro capolinea provvisori per l'utenza: il primo, a nord (piazzale Neufahrn a Gardolo), dove confluiranno i pullman provenienti da Piana Rotaliana, Val di Non, Val di Fiemme e Fassa, Val di Cembra, Val Floriana, Valsugana, Altipiano di Pinè, Primiero, Valli Giudicarie, Chiese, Valle dei Laghi, Basso Sarca, Monte Bondone; il secondo a sud, a Mattarello, dove confluiranno i pullman provenienti da Rovereto; il terzo a sud-est, a Romagnano, dove confluiranno i bus provenienti da Aldeno, Nomi, Garniga; l'ultimo a est, a Villazzano Fs, dove confluiranno i bus provenienti dall’Altipiano della Vigolana. Da tutti i capolinea provvisori sarà possibile proseguire il viaggio di avvicinamento alla città attraverso l'interscambio con gli autobus urbani utilizzando il medesimo biglietto con origine/destinazione “Trento”. Nelle giornate di sabato e domenica i servizi di linea saranno potenziati con numerose corse supplementari indicate in appositi orari predisposti per l’evento.
 
Pullman e posti tappa
Tutti i pullman (se ne attendono circa mille) verranno invitati a imboccare l'uscita 4 della Tangenziale, a scaricare velocemente i passeggeri in via Sanseverino e in via Jedin e quindi a raggiungere i parcheggi predisposti a Spini e all'Interporto. Sono attesi all'incirca mille pullman. Per quanto riguarda invece le auto private, sono stati organizzati 9 posti tappa, in rete con la centrale operativa, che indirizzeranno il traffico nei parcheggi liberi dei sobborghi della città.
 
Protezione civile
A partire da domenica 6 maggio e fino a lunedì 14 la centrale operativa della Polizia Locale è aperta H 24 ai numeri 0461-889111 e (0461-884444).
A partire da mercoledì 9 maggio e fino a lunedì 14 maggio la presenza di un commissario della polizia locale è altresì stata assicurata, H24, presso la centrale operativa dei VVFF- Protezione civile, in via Secondo da Trento e presso la sala operativa della Questura di Trento, in viale Verona.
Frequenti i collegamenti in videoconferenza fra la sala della protezione civile e quella della polizia locale, per esaminare eventuali situazioni di criticità rilevanti per la tutela della popolazione. Per l’adunata degli alpini, classificata come eccezionale ai sensi dell'art.2, comma 1, lettera c della legge provinciale 1 luglio 2017 n. 9, secondo i dettami del Piano di Protezione Civile adottato con delibera del Consiglio Comunale n. 48 del 17/03/2015 del Comune di Trento e successivi aggiornamenti, il Sindaco con proprio decreto ha attivato il Centro Operativo Comunale dalle ore 08.00 del 10 maggio sino al termine dell'adunata, mattina del 14 maggio.
All'apertura sono stati convocati il Gruppo di valutazione e le Funzioni di Supporto, con i vari dirigenti del Comune di Trento che assicurano la loro presenza presso la sala di via Maccani, collegata in videoconferenza con la Protezione Civile. Tali soggetti sono chiamati a fare il punto in specifici momenti o nel caso di situazioni emergenziali e presidieranno il COC nell'arco temporale di apertura della struttura, potendo attivare altro personale reperibile in caso di necessità.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone