Home | Interno | Riva Arco Torbole | I Carabinieri di Riva del Garda hanno aumentato i controlli

I Carabinieri di Riva del Garda hanno aumentato i controlli

Hanno denunciato per furto quattro persone, una rumena, un moldavo, un argentino e un casertano

La Compagnia di Riva del Garda, sotto il coordinamento del Comando Provinciale Carabinieri di Trento, ha svolto mirati servizi per la prevenzione dei reati contro il patrimonio, in particolare in concomitanza con L’Adunata Nazionale degli Alpini, denunciando 4 persone per furto.
I primi a cadere nelle maglie dei Carabinieri sono stati due cittadini stranieri, una rumena di 45 anni residente da anni in Italia in Valsugana, il secondo un moldavo 45enne anch’egli, ma in questo caso in Italia di passaggio.
La prima, presso il “Supermarket della Calzatura” di Arco, dopo aver provato dei sandali da 90 euro è scappata dal negozio, ma la prontezza delle commesse nel chiamare i Carabinieri e questi nel giungere hanno fatto in modo di rintracciare la donna, che nel frattempo si era nascosta dietro a dei capannoni industriali in attesa che si calmassero le acque.
La merce è stata recuperata e restituita immediatamente.
 
Il secondo episodio che ha visto per protagonista il moldavo ha avuto luogo nel negozio di Dro della stessa catena, ove l’uomo in due giorni diversi è recato provando delle scarpe ed uscendo senza nulla in mano, ma con la merce calzata.
La scoperta della scatola vuota, fatta nel primo episodio ed il successivo ritrovamento dei Carabinieri, chiamati per la verifica, hanno fatto scattare gli accertamenti che, dopo qualche giorno hanno consentito di fermare l’uomo che stava riprovando lo stesso trucco.
Il proprietario del negozio ha riconosciuto il ladro che così è stato accusato dei due furti.
La merce rubata, due paia di scarpe Armani EA7 avevano un valore commerciale di 300 euro.
 
Venerdì scorso invece, nella tarda serata ad Arco, nella zona di Prabi, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno intercettato due giovani, un 19enne originario dell’Argentina, e un 17enne casertano, entrambi residenti ad Arco, mentre stavano forzando un furgone e portando via la merce dal vano posteriore.
Subito bloccati e condotti in caserma sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato.
Il Minore è stato affidato a una comunità.
 
Ancora, nella serata di venerdì un bresciano di 34 anni, residente a Lodrino, è stato perquisito a Ponte Caffaro e denunciato per il possesso di un coltello. Nel contesto della perquisizione è stata trovata della sostanza stupefacente: 2 grammi di cocaina, sequestrata a lui ed al passeggero della sua vettura.
Durante i controlli sono stati anche perquisite diverse persone e 6 di loro sono state segnalate al Commissariato del Governo per uso personale di sostanze stupefacenti.
Sono tutti italiani della zona, 2 minori, tutti in possesso di hashish e cocaina, per un totale di 7 grammi.
Nel totale sono stati controllati 115 mezzi e 147 persone.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone