Home | Sport | Sport Trentino | Giochi Giovanili Studenteschi della Dama

Giochi Giovanili Studenteschi della Dama

2 argenti per il Liceo Rosmini di Rovereto, un terzo ed un quarto posto per le scuole elementari della Val Rendena

Si sono conclusi con soddisfazione i Giochi Giovanili Studenteschi della dama per le scuole della provincia di Trento.
La Fase Finale si è tenuta a Grosseto dal 10 al 13 maggio e vi partecipavano tutte le squadre qualificatesi attraverso le eliminatorie regionali prima, e quelle interregionali poi.
Un totale di 52 squadre finaliste appartenenti a scuole elementari, medie e superiori, tra le quali anche 4 squadre trentine che si presentavano quali vincitrici delle eliminatorie del triveneto tenutesi circa un mese fa a Romano D'Ezzelino (VI).
 
Nella finale di Grosseto i risultati migliori sono stati conquistati dalle due squadre del Liceo Antonio Rosmini di Rovereto che hanno ottenuto ciascuna un 2° posto nella propria categoria: tra le «scuole superiori dama italiana» (al classico gioco che si pratica in Italia sin da bambini) e le «scuole superiori dama internazionale» (giocando alla variante di gioco scelta dalla Federazione Mondiale per le competizioni internazionali e praticato anche in Italia da molti giocatori).
Nelle due categorie la vittoria è andata a Reggio Calabria per la dama italiana, e a Velletri per la dama internazionale, squadre dove in verità milita già qualche giovane giocatore con il titolo di «maestro», in grado di impensierire anche i giocatori adulti più esperti, a differenza dei ragazzi trentini, che giocano esclusivamente nelle categorie giovanili.


 
È dunque un grande rammarico sapere che i giovani del Rosmini per poco non vincevano lo scontro diretto con Reggio Calabria, alla fine terminato con un pari, occasione persa per una banale disattenzione durante uno degli incontri.
Ma si sa, come in tutti gli sport, alla fine a vincere è uno solo, bisogna dunque dare merito a chi ha giocato meglio, così come apprezzare il secondo posto ottenuto.
Diamo anche un nome ai componenti delle due squadre del Liceo Rosmini: Gabriele e Simone Azzarà e Federico Toscano per la dama internazionale, Emanuele Bellini, Emanuele Deimichei e Nicola Gobbi per la dama italiana.
E tutti e sei si allenano presso il vicino ASD Dama Mori con l'istruttore federale Nunzio Gaglio che da anni segue le mosse di decine e decine di giovani campioni.
 
Hanno fatto ottima figura anche i giovani della Val Rendena che si battevano nei due sistemi di gioco tra le scuole elementari. Terzo posto a dama italiana con Riccardo Ghezzi, Francesco Di Mauro e Leonardo Riccadonna, quarto posto a dama internazionale con Daniele Bonapace, Valerio Caola e Niccolò Collini.
In questo caso gli istruttori erano i professori Ezio Valentini e Claudio Cominotti, anch'essi da molti anni alle prese con dame e pedine.
Nel complesso possiamo dire che il Trentino, dopo le varie vittorie conquistate negli anni scorsi in questo tipo di competizione, quest'anno non vince, ma mantiene un'ottima posizione tra i giovani damisti italiani.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone