Home | Arte e Cultura | Cinema - TV | «Libere»: all'Astra con la regista Schillaci e l'assessora Ferrari

«Libere»: all'Astra con la regista Schillaci e l'assessora Ferrari

Il 16 maggio alle 18 proiezione per ricordare il contributo delle donne partigiane. Ingresso gratuito

image

>
Si terrà domani, mercoledì 16 maggio alle 18, un appuntamento promosso dall'Assessorato provinciale alle pari opportunità per ricordare il contributo delle donne partigiane.
Al Cinema Astra di Trento verrà proiettato «Libere», un film sulle donne durante la Resistenza e nel primo dopoguerra; interverranno l'assessora Sara Ferrari, la regista Rossella Schillaci e il direttore della Fondazione Museo Storico Giuseppe Ferrandi; ingresso libero.
In «Libere», attraverso il recupero di testimonianze originali, Rossella Schillaci ha ricostruito quello che è stato considerato il primo passo verso il femminismo in Italia: sono le stesse voci delle donne e delle partigiane dell'epoca, recuperate dagli archivi, che raccontano la Resistenza, l'emancipazione, la conquista della libertà, il ritorno forzato alla casa dopo la Liberazione.
 
 Sinossi 
Tutti avevamo paura, ma il coraggio sta precisamente nell'andare avanti lo stesso anche se si ha paura. (Giuliana Gadola Beltrami)
Qual è stato il ruolo delle donne nella Resistenza italiana e soprattutto cosa ha significato per loro quel periodo di lotta ed emancipazione personale? E cosa hanno ottenuto subito dopo il termine della guerra?
Il film racconta soprattutto cosa quel periodo di lotta ha significato per le donne stesse, utilizzando le loro stesse voci.
Attraverso un montaggio suggestivo di materiali d'archivio e gli estratti delle interviste di venti partigiane realizzate negli ultimi quarant’anni dall'ANCR e da altri istituti di ricerca, emerge una nuova visione di quel periodo, «rivissuto» dal loro stesso punto di vista, a cui si fa risalire, per molte di loro, la prima vera nascita del femminismo.
Le loro riflessioni, a volte amare, ci ricordano un pezzo della nostra storia spesso dimenticato.
Il documentario indaga il periodo della Resistenza e la «restaurazione» avvenuta nel primo dopoguerra.
 
 Staff 
Regia: Rossella Schillaci
Soggetto: Paola Olivetti e Rossella Schillaci
Fotografia: Stefania Bona, Davide Marcone
Montaggio: Fulvio Montano
Musiche: Giorgio Canali, con una registrazione inedita di Milva che canta «Oltre il ponte»
Produzione: Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza in collaborazione con Azul
Distribuzione: Lab 80 film

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone