Home | Rubriche | Amici a quattro zampe | I nostri amici a quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

I nostri amici a quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

Il Pastore Svizzero Bianco è un cane docile e affettuoso, amichevole e devoto. È un cane da compagnia che ama stare insieme ai bambini

image

>
Oggi parliamo di una razza canina molto recente e poco conosciuta: il Pastore Svizzero Bianco, razza riconosciuta solo nel 2011 e appartenente al gruppo 1 dei cani da pastore e da bovaro.
Questa razza nasce dall’appassionato lavoro di selezione compiuto alla fine del XIX secolo dal capitano Max von Stephanitz.
Fin dal primo soggetto di Stephanits è apparso chiaro come il colore bianco non sia altro che uno dei colori naturali del pastore tedesco al pari del grigio, del nero e del roano.
Infatti, vari discendenti dei primi pastori tedeschi sono risultati bianchi.
 
Il Pastore Svizzero Bianco è un cane robusto, di media taglia, con le orecchie erette e dal mantello doppio di lunghezza media o lunga, rigorosamente di colore bianco.
Le proporzioni generali del tronco sono allungate con un profilo elegante ed armonioso.
Il Pastore Svizzero Bianco ha un’altezza al garrese che si aggira intorno ai 58-66 cm per i maschi e 53-61 cm per le femmine.
 

 
Il Pastore Svizzero Bianco è un cane docile ed affettuoso, amichevole e devoto.
Rispetto agli altri della sua classe, il Pastore Svizzero rimane particolarmente fedele alla famiglia.
Come un perfetto cane da compagnia, ama stare insieme ai bambini, ma possiede anche, essendo un cane da pastore, un’innata capacità di guidare il branco.
Equilibrato, forte, attento ed educato, questa razza ha uno sviluppato senso di devozione e collaborazione, pertanto non è difficile addestrarlo. Il Pastore Svizzero può essere inizialmente diffidente con gli estranei ma non risulterà mai aggressivo. Per questo motivo è ideale come cane da guardia.
 
Le patologie che possono colpire questa razza sono la mielopatia degenerativa, una patologia debilitante e incurabile che viene ereditata dai genitori e che può facilmente essere individuata da un esame del sangue.
Un’altra patologia ereditaria genetica è legata al gene MDR che, nei cani affetti, causa una maggiore sensibilità ad alcuni farmaci con un rischio maggiore di tossicità rispetto ai cani sani.
Altra patologia da tenere presente è la displasia di anca e gomito.
 
Per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci. Siamo qui per questo

Fabrizio Tucciarone – Veterinario alla Trento Vet
(Puntate precedenti)


Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone