Home | Rubriche | Amici a quattro zampe | I nostri amici a quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

I nostri amici a quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

Il Bulldog è un cane affettuoso, giocherellone, ottimo compagno. Riscopre la sua aggressività solo se qualcuno minaccia il padrone e ancora di più i bambini

image

>
Oggi parliamo di una razza appartenente al gruppo due dei molossoidi: il Bulldog.
Il Bulldog deriva dai cani da combattimento usati nel Medioevo contro i tori da cui prende il suo nome: in inglese, infatti, «bull» significa toro.
Questa razza è il frutto di una selezione tesa a creare un cane dal morso possente, ferocissimo e coraggioso, insensibile al dolore.
Purtroppo, una selezione senza controllo, mirata solo a ottenere «macchine da guerra» stava per rovinare questa splendida razza, diventata ingestibile a causa della ferocia.
Fortunatamente un gruppo di allevatori riuscì a recuperare la razza eliminando qualsiasi traccia di aggressività.
Oggi il Bulldog è un cane da compagnia simpatico, amabile e assolutamente equilibrato.
 

 
Il Bulldog è un cane particolare, tarchiato, possente e massiccio, basso sugli arti, con testa grande in rapporto alla taglia.
Il cranio presenta rughe molto pronunciate con un muso corto e schiacciato.
Gli occhi sono rotondi, di media grandezza, distanti tra loro, di colore molto scuro.
La dentatura è prognata con la mandibola che sporge oltre la mascella.
Il pelo è corto, fitto e liscio con un mantello che può essere di diversi colori: rosso con le varie tonalità, tigrato, bianco screziato e fulvo.
Il peso nei maschi raggiunge i 25 kg mentre nelle femmine i 23 kg.
 

 
Il Bulldog è un cane affettuoso, giocherellone, ottimo compagno per bambini e anziani perché non necessita di molto movimento e si adatta bene a una vita sedentaria.
Tuttavia, nelle ore più fresche della giornata, può accompagnare tranquillamente il padrone in lunghe passeggiate.
Il Bulldog riscopre la sua aggressività solo se qualcuno minaccia il padrone e ancora di più i bambini.
In questi casi può diventare un cane davvero temibile nonostante le piccole dimensioni perché ha una presa d’acciaio ed è resistente al dolore.
 
Le patologie che possono colpire questa razza sono la displasia dell’anca, patologie oculari come entropion, cherry eye e distichiasi, dermatiti e baos (sindrome brachicefalica).
Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci. Siamo qui per questo.

Fabrizio Tucciarone – Veterinario alla Trento Vet
(Puntate precedenti)

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone