Home | Rubriche | Amici a quattro zampe | I nostri amici a Quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

I nostri amici a Quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

Lo Shar pei è un cane dolcissimo con il padrone e i familiari, per i bambini è un buon compagno ma è in grado anche di fare la guardia se necessario

image

>
La razza canina del giorno è particolare, ma comincia ad essere molto conosciuta ed apprezzata anche qui da noi: lo Shar pei, un cane appartenente al gruppo 2 dei molossoidi e cani da montagna.
Lo Shar pei è un cane antichissimo, tanto che non si hanno notizie certe sulle sue origini.
Era particolarmente diffuso nella province del mare della Cina dove veniva usato come cane da combattimento.
Oggi, invece, lo Shar pei è un cane di gran moda, richiestissimo come animale da compagnia, molto diffuso negli Stati Uniti e in Gran Bretagna.
 

 
Lo Shar pei è un cane robusto, solido e compatto, dal pelo molto corto.
La testa è grande rispetto al corpo con un cranio largo e piatto e lo stop poco accentuato.
La particolarità di questa razza sono le rughe abbondanti e fini che ricoprono la testa, prolungandosi verso il basso a formare delle pieghe che ricoprono tutto il corpo.
Gli occhi sono piccoli e infossati, di colore nero o bruno. Le orecchie sono molto piccole, triangolari. Il pelo è grossolano, molto corto e dritto, con durezza particolarmente evidente.
Il colore del mantello può essere nero, bruno, focato, beige o crema.
Questa razza al garrese arriva a misurare dai 40 ai 54 cm.
 

 
Lo Shar pei è un cane dolcissimo con il padrone e i famigliari, piuttosto riservato con gli estranei, senza tuttavia essere aggressivo.
Per i bambini è un buon compagno ma è in grado anche di fare la guardia se necessario.
La pelle rugosa dello Shar pei è stata selezionata per l’alta resistenza che offriva nei combattimenti e questo lo si riscontra nel suo carattere.
Lo Shar pei, infatti, può risultare davvero pericoloso in caso di scontro con un altro cane, anche se difficilmente sarà lui a cominciarla.
La cute così ricca di pieghe, tuttavia, porta lo Shar pei a soffrire spesso di dermatiti, la patologia più comune in questa razza.
Altre patologie che possono colpire questa razza riguardano gli occhi, come entropion e cherry eye, la displasia dell’anca e ipotiroidismo.
 
Se avete problemi, chiamateci, siamo qui per questo: info@trentovet.it - 0461 1840085.  
 
Fabrizio Tucciarone

(Puntate precedenti))

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni