Home | Rubriche | Dialetto e Tradizione | Saóri de na volta el brò brusà – Di Cornelio Galas

Saóri de na volta el brò brusà – Di Cornelio Galas

Oooh no so perché i ghe ciàma brò brusà ma nó ’l deve brusar…

image

No l’è che dovè brusar padele con quel che ghè dentro. No. Disente che en tempi de crisi l’è envéze qualcòs de bom, che costa poc.
Alora, tolè novanta grami de farina bianca, en bicér de oio del Noss, sal, pever e en litro de acqua: fé voi i conti de quel che ne a spender. Scaldè en de na padela de fer l’oio… steghe drio però, che no ’l fuma anca lù oltre che voi che saré magari… nadi sul pogiol a farve en zigaret.

Alora oio… Quando el frìtega, zò la fina e sbassè la fiama… Entant via de oio de gomet col cuciar de legn… Piam piam… che el se ròsola bem.
Vol dir che el ciapa en color marom scur. No che el brusa… el se ciama brò brusà ma no l’è brusà sul serio… se fa per dir… Oooh no so perché i ghe ciama brò brusà ma nó ’l deve brusar…
Bom, entant fe bolir l’acqua col sal (quant che basta… se de solit la roba la ve pias con en chilo de sal gross, cavoli vossi) e a quel punto dentro la fina quasi brusada (disente così).

En bel frustin e nar de braz… De pu de pu se nò vei forai smargeloti…
Pò zo el péver… e l’è pront.
Ghè vari modi de farlo, coi bìgoi grossi (taiàdi l’è mèio se no fé mèio a far la pasta col ragù), coi fasoi, co altri tipi de pasta.
Ma savré bem voi quel che ve piàs no?

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (2 inviato)

avatar
cornelio galas 16/09/2018
verissimo. Grazie per la preziosa precisazione.
Thumbs Up Thumbs Down
0
avatar
giorgio pisetta 16/09/2018
El se ciama "brò brusà" (o brustolin) perché la farina che se usa la ven tostada a secco 'n la padela prima de nar avanti come te sai.fin che la ciapa en color bruno... Dale mé bande i usava anca l'acqua de cotura dei fasoi, per darghe en po' pù de saór.
Thumbs Up Thumbs Down
0
totale: 2 | visualizzati: 1 - 2

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone