Home | Rubriche | Giovani in azione | 32° Torneo Internazionale Città della Pace – Di Astrid Panizza

32° Torneo Internazionale Città della Pace – Di Astrid Panizza

Giovani in azione in Vallagarina: l’edizione 2019 è ricca di novità ed emozioni uniche

image

>
Questa mattina ha avuto luogo presso l'Urban Center di Rovereto la conferenza stampa del 32° Torneo Internazionale «Città della Pace».
Un'edizione pregna di novità che spingono sempre di più il Torneo verso il futuro, come il lancio della nuova App e la presentazione della mascotte, «TweeDP», un simpatico pulcino che vedremo spesso durante i tre giorni di torneo.
Uno sguardo sarà rivolto anche al passato, ricordando con affetto Elio Pezzato, uno dei promotori del Torneo della Pace, recentemente scomparso a cui, partendo da questa edizione, sarà intitolato il premio Memorial Esordienti.
 

 
Il Torneo della Pace è un appuntamento fisso che anche quest'anno durante il fine settimana di Pasqua, dal 19 al 21 aprile, porterà nella città di Rovereto migliaia di giovani atleti a gareggiare sui campi di tutta la Vallagarina.
Le promesse del calcio che si sfideranno, provengono da 12 nazioni, non solo europee: Albania, Austria, Bosnia Erzegovina, Germania, Giappone, Kuwait, Polonia, Repubblica Ceca, Senegal, Serbia, Spagna e ovviamente Italia.
«Come ogni anno – ha dichiarato il Presidente del Torneo Cristan Sala – ritroviamo anche i fedeli partecipanti più lontani, ovvero le squadre del Giappone e del Kuwait, mentre esordisce quest'anno l’Africa, con il Senegal.»
 

 
Per dare i numeri della manifestazione, saranno 100 le squadre e 2000 i giovani atleti. Inoltre, 5 saranno le categorie di calcio presenti nel torneo: Pulcini Under 11, Esordienti Under 13, Giovanissimi Under 15, Allievi Under 17, Women (Open Age).
Saranno, invece, 7 siti gara: Stadio Quercia, Baratieri, Lizzana, Marco, Mori, Besenello, Fucine. A coordinare la macchina organizzativa ci saranno 25 volontari dello staff, supportati dai 110 studenti volontari dello Junior Team, che per il settimo anno «colorerà» il Torneo con le loro felpe, quest'anno di colore giallo, come il pulcino mascotte del Torneo.
 

 
«I giovani atleti oltre a mettere in campo il proprio agonismo, creeranno l'alchimia del gioco di squadra, dello stare assieme e condividere momenti di amicizia e di pace che porteranno dentro di sé per sempre», – ha affermato con emozione l'Assessore al commercio, turismo e artigianato di Rovereto, Ivo Chiesa.
Da parte sua la Presidente del CONI di Trento, Paola Mora, ha aggiunto che «Il Torneo della Pace vuole trasmettere un messaggio di confronto, di intercultura e di apertura verso il prossimo, sia sul campo, che durante le cerimonie che prenderanno inizio con l'apertura alla Campana dei Caduti e con la successiva sfilata di tutte le squadre nel centro della città.»
«La città vuole essere al passo con i tempi, guarda al futuro e all'apertura del nostro territorio senza paura», – afferma il consigliere dell'Azienda Per il turismo Rovereto e Vallagarina Gianpiero Lui.
 

 
Il Torneo della Pace in quest'edizione presenta oltre al già citato «TweeDP» - enorme pulcino giallo che animerà i giorni di torneo e intratterrà i vari ospiti - l'applicazione mobile TDP App, realizzata in collaborazioe con Moschini Advcom.
L’applicazione, scaricabile su iOs e Android, sarà un aiuto prezioso per le squadre che arrivano a Rovereto e per tutti gli appassionati.
Il suo utilizzo permetterà di semplificare gli spostamenti sui campi, di restare informati sulle novità dell’evento e di seguire in tempo reale i risultati di tutte le partite.
Inoltre, particolare non trascurabile, proporrà ai visitatori stranieri di visitare i luoghi di interesse della zona durante i momenti di tranquillità.
Un'opportunità in più sarà dedicata anche agli sponsor che avranno una sezione apposita che permetterà ad ogni utente di raggiungere facilmente il loro sito web.
La TDP App sarà infine anche uno strumento prezioso per tutto lo staff e lo Junior Team, con un’area riservata che renderà semplice ed immediato avere informazioni pratiche sull’evento o sulle squadre e i loro accompagnatori.
 

 
E sarà proprio lo Junior Team, che con i suoi 110 studenti volontari provenienti dalle scuole di Rovereto, colorerà la città durante i tre giorni di torneo come accade ormai da sei anni.
Sono state centinaia le richieste dei giovani roveretani per ambire a un posto nel tanto desiderato progetto di volontariato che comprende l'accompagnamento delle squadre, la logistica e la comunicazione.
Un’altra conferma, dopo l’eccezionale successo delle prime due edizioni, è anche il progetto Junior Team International. Dieci volontari italiani, infatti, oltre a dare il proprio contributo durante il Torneo, potranno partecipare ad uno scambio internazionale unico nel suo genere.
Ospiteranno dieci giovani della cittadina spagnola di Castellbell i el Vilar per una settimana nel periodo del Torneo e a loro volta verranno ospitati quest’estate in Spagna, dove faranno da volontari durante la Festa Major.
 

 
Anche quest'anno dunque, a pochi giorni dalla partenza del Torneo, l'emozione sale e tutto è pronto.
Gli ultimi giorni sono dedicati a sistemare i preparativi.
Poi la macchina del Torneo Internazionale Città della Pace ancora una volta ci farà sognare, trasformando i volontari dello Junior Team in un fantastico mosaico che i piccoli atleti da tutto il mondo andranno a completare con le loro performance sportive, teminando poi con il naso all'insù per vedere i fuochi d'artificio presso lo Stadio Quercia.
 
Astrid Panizza – a.panizza@ladigetto.it

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone