Home | Rubriche | Il venerdì di Franca Merz | Il venerdì di Franca Merz – Petto di faraona con birra guana

Il venerdì di Franca Merz – Petto di faraona con birra guana

Una ricetta internazionale semplice e dal gusto decisamente delicato

image

>
La Faraona alla birra è una ricetta internazionale, belga per l'esattezza, davvero se,plice da preparare.
 
 Petto di faraona con birra guana 
Ingredienti.
4 petti di faraona;
500 g di patate;
500 ml birra Guana;
Olio EVO, sale e pepe.
 
Procedimento.
Sbucciare e tagliare a tocchetti le patate;
Metterle in una casseruola e versarvi la birra;
Farle cuocere e poi con il frullatore ad immersione ridurle a purée.
In una padella antiaderente mettere dell'olio EVO e far rosolare il petto di faraona, dapprima dalla parte della pelle e poi dall'altra;
Salare e pepare e sfumare con un po' di birra Guana;
Continuare la cottura a padella coperta aggiungendo acqua, se serve, o in forno per 10';
Affettare il petto di faraona ed adagiarlo sulla crema di patate alla birra Guana;
Accompagnare con una verdura.

Per avere informazioni sui prossimi corsi di cucina organizzati da Franca Merz, cliccare il seguente logo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone