Home | Rubriche | Orto e giardino | Viole a marzo – Di Davide Brugna

Viole a marzo – Di Davide Brugna

La Viola è una pianta di origine europea, perenne ma utilizzata come annuale

image

>
Ormai ci siamo, la primavera si fa sentire. E fra tutte le piantine fiorite la regina è solo la Viola.
Sono sicuro che tutti voi la conosciate, ma siamo qua per scoprire qualcosa in più…
La Viola è una pianta perenne utilizzata come annuale di origine europea. Quelle che si trovano in commercio sono degli ibridi, così da garantire tanti fiori e una pianta compatta e sana.
Queste piante sono classificate in base alle dimensioni dei fiori e hanno una vastissima gamma di colori, più di qualsiasi altra specie.
 
Le Viole possono essere esposte sia in pieno sole che in mezz'ombra, se vengono piantate in luoghi freschi o in alta montagna la fioritura perdurerà anche in estate.
Non temono assolutamente il freddo, anche se dovessero esserci delle gelate, queste piante non ne risentirebbero.
Quindi, prima si piantano e meglio è, poiché temperature sopra i 24 gradi cominciano a rovinare le nostre Viole.
 

 
Come coltivarle? Sono piante di facilissima coltivazione, si adattano a qualsiasi tipo di terreno, meglio se si utilizza un terriccio di buona qualità (diffidare dei terricci a buon prezzo, sono composti da scarti organici e presentano un’alta salinità che «brucia» le nostre piante).
Se acquistate le Viole in un vivaio o Garden center di tutto rispetto dovrebbero aver già subito una concimazione di fondo, la più importante, quindi basta concimare con un concime granulare a lento rilascio (3 o 6 mesi) e si è apposto per tutta la durata della fioritura.
Il terreno dovrebbe rimanere sempre leggermente umido.
 
Possiamo quindi affermare che la Viola, sia che per il basso prezzo di vendita che per la lunghissima fioritura, è sicuramente la pianta più utilizzata nei primi quattro, cinque mesi dell'anno.
Come scegliere delle belle Viole per il mio balcone?
Quando vi recherete nel vostro vivaio di fiducia, ci sono delle dritte da seguire per portarvi a casa le migliori piantine.
Prima di tutto la forma della pianta, deve essere bella gonfia, non troppo alta e riempire tutto il vasetto; le foglie, devono essere verde scuro, diffidate da piante verde chiaro e gialline, vuol dire che non è stata fatta una buona concimazione di base.
 

 
Infine la provenienza, piante coltivate in loco significa piante che non hanno dovuto subire viaggi e quindi stress che potrebbero interferire sullo sviluppo della nostra pianta.
Ricordate sempre che le piante per essere di qualità, hanno bisogno del giusto tempo di coltivazione, che chiaramente incide sul prezzo, ma evitate le offerte irrinunciabili e pazzesche, molto probabilmente il prezzo è a discapito della qualità e quindi vita della pianta.
Vediamo velocemente qualche altra pianta fiorita da utilizzare, saranno approfondite nelle prossime settimane!
 
I garofani, piante perenni dalla lunghissima fioritura e ottimo profumo.
Ci sono di tantissimi colori, dal rosso classico al bianco screziato di viola. Anche questi sono di facile, basta evitare il ristagno e togliere sempre i fiori sfioriti.
Pratoline e Non ti scordar di me li possiamo ritrovare nei nostri prati, questo ci fa pensare a quanto siano rustiche queste piante e di facilissimo utilizzo.
Negli ultimi anni c'è stato il boom della Nemesia, pianta ricadente dai tanti colori che sopporta molto bene il freddo. L'unico limite che può avere è il caldo, infatti nei mesi estivi comincia a deperire e sarebbe meglio spostarla in luogo fresco.
 
Ultimo consiglio, scegliete vivai e Garden center che fanno parte dell'associazione florovivaisti trentini (Aflovit), supportate la qualità del fiore Trentino.
Buon lavoro,
 
Brugna dott. Davide – d.brugna@ladigetto.it
(Puntate precedenti)

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone