Home | Sapori | Vino Trentino | Torna, dopo un anno, Trentodoc Bollicine sulla città

Torna, dopo un anno, Trentodoc Bollicine sulla città

Oggi l'inaugurazione dopo lo stop forzato lo scorso anno per la pandemia

«L'identità territoriale di Trentodoc va oltre i confini della nostra Autonomia e, soprattutto, riesce a dare risalto al Trentino dal punto di vista vitivinicolo, enologico, ma anche economico e turistico; abbiamo bisogno di prodotti enologici che fuori del Trentino si sappiano distinguere, come Trentodoc, per questo dobbiamo credere e investire, proseguire nel percorso che avete portato avanti in questi anni, l'unità degli attori può davvero essere utile allo sviluppo non solo enologico del nostro territorio.

È stato con queste parole che il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, ha partecipato questo pomeriggio a Palazzo Roccabruna, all'inaugurazione di Trentodoc, tradizionale rassegna dedicata alle bollicine di montagna.
Fino al 19 dicembre quattro settimane di appuntamenti con 50 aziende e oltre 80 etichette in degustazione presso le sale di Palazzo Roccabruna, dopo lo stop dell'anno scorso dovuto alla pandemia,
 
Accanto al presidente vi erano il sindaco Franco Ianeselli, il presidente della Camera di Commercio di Trento Gianni Bort, il presidente del Consorzio Vini Pietro Patto, il presidente della Strada del vino e dei sapori Sergio Valentini e il vicepresidente dell'Istituto Trentodoc Carlo Moser.
Da Palazzo Roccabruna la manifestazione si aprirà alla città e al territorio grazie agli eventi enogastronomici di «Happy Trentodoc», organizzati dalla Strada del vino e dei sapori del Trentino in collaborazione con gli operatori della ristorazione e dell’accoglienza, e alle proposte delle cantine associate all’Istituto Trento Doc che consentiranno a tutti gli appassionati di scoprire le bollicine là dove nascono, Trentodoc in cantina.

L’evento si arricchisce anche della presenza della mostra fotografica «Valle dei Mocheni. Ricerche e percorsi visivi sulla valle incantata», un itinerario attraverso gli scatti di Luca Chisté, Guido Benedetti, Francesco Franzoi e Michele Vettorazzi dedicati ad aspetti di interesse etnografico, naturalistico ed economico.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande