Home | Sapori | Vino Trentino | Alta formazione vitivinicola: pronti altri 25 export manager del vino

Alta formazione vitivinicola: pronti altri 25 export manager del vino

Si è conclusa la 4a edizione dell'Executive master in Wine Export Management

Si è conclusa la quarta edizione dell’Executive master in Wine Export Management, meglio noto come WEM, percorso formativo di eccellenza della Fondazione Edmund Mach, con 25 nuovi specialisti dell'export vini che hanno acquisito competenze e conoscenze per potenziare la propria azienda o per entrare nel mondo del lavoro e affacciarsi sui mercati internazionali.
Il percorso formativo fornisce, infatti, competenze nella gestione dell'export del vino e «sforna» professionisti in grado di supportare le aziende del vino nel complesso processo di internazionalizzazione.
WEM si rivolge soprattutto di laureati o esperti del settore, enologi, imprenditori, enotecnici, responsabili commerciali, esperti in comunicazione con due anni di attività lavorativa nel settore vinicolo, nel marketing o nelle vendite di beni di consumo e una buona conoscenza della lingua inglese.
Il master è partito a gennaio e si è concluso in questi giorni.
 
I 25 frequentanti, provenienti da diverse regioni italiane, sono stati selezionati da una commissione che ha valutato oltre 70 candidature.
«Con questa quarta edizione abbiamo bissato il successo già raggiunto gli scorsi anni, puntando soprattutto sulla creazione di un gruppo affiatato e motivato, con notevole apprezzamento da parte dei frequentanti. Azzeccata anche la formula week end, ovvero lezioni concentrate il venerdì e sabato, con cadenze bisettimanali, per permettere anche a chi lavora di poter frequentare. Un’importante novità di quest’anno è stata l’introduzione della possibilità di visione in streaming delle diverse lezioni. Questa iniziativa formativa è uno dei nostri punti di forza» spiega il responsabile dell’area post secondaria e Universitaria del Centro Istruzione e Formazione, Massimo Bertamini.
Il master si è svolto al Palazzo Ricerca e Conoscenza della Fondazione
Mach e ha proposto lezioni, testimonianze di protagonisti del settore e numerose esercitazioni.
 
I docenti sono professori universitari, ricercatori, professionisti, consulenti, tutti specialisti del settore enologico e del processo d’internazionalizzazione delle imprese.
Non sono mancate le testimoniante e le esperienze di responsabili di alcune primarie aziende vinicole italiane che hanno un preciso profilo «export oriented».
C'è da aggiungere che ci sono stati anche numerosi seminari «Extra Program» di WEM che sono stati aperti al pubblico e ai quali sono intervenuti Illustri esperti e consulenti del settore di fama nazionale e mondiale: dal sociologo Gianmarco Navarini, autore per «Il Mulino» del libro «I mondi del vino», all'esperto e consulente di vino Robert Joseph, autore di Marketin Wine Toolkit e al noto importatore di vino statunitense, Jim Lo Duca.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone