Home | Sapori | Vino Trentino | La Cantina Mori Colli Zugna ora è anche bio

La Cantina Mori Colli Zugna ora è anche bio

Dallo scorso 24 marzo è certificata come cantina abilitata a trasformare uve certificate bio in vino bio

Il Servizio agricoltura - ufficio per le produzioni biologiche - della Provincia autonoma di Trento ha inserito la Cantina Mori Colli Zugna nell'elenco degli operatori biologici, con decorrenza dal 24 marzo 2016, data in cui è stata notificata dalla Cantina stessa l'attività di produzione con metodo biologico.
Spiega il direttore Luciano Tranquillini: «Questa certificazione riguarda espressamente la Cantina, nella sua attività di trasformazione. In pratica, siamo abilitati a trasformare uve certificate bio in vino bio.»
Questo elemento non è l'unico rispetto al quale la Cantina punta sul biologico, spiega ancora Tranquillini: «Il vigneto sopra la cantina ipogea rimane in fase di certificazione: l’iter richiede tre anni di conduzione biologica prima di ricevere l’attestato. Intanto, però, quest’anno vinificheremo uve bio provenienti da appezzamenti certificati (dunque con iter concluso) di proprietà di alcuni dei nostri soci.»
Una carta in più, dunque, da giocare su un mercato sempre più attento, preparato ed esigente.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone