Home | Sapori | Vino Trentino | Gruppo Mezzacorona, un’annata molto positiva

Gruppo Mezzacorona, un’annata molto positiva

«Risultati eccellenti, un quadro economico, finanziario e patrimoniale molto solido, tanti progetti per il futuro»

 115ª Assemblea Generale del Gruppo Mezzacorona 
Si è tenuta oggi sabato 14 dicembre 2019 la 115ª Assemblea generale dei soci del Gruppo Mezzacorona presso il PalaRotari di Mezzocorona.
Una giornata importante salutata anche da due record assoluti storici di bilancio evidenziati dal Presidente Rigotti e dal Direttore Generale Francesco Giovannini: il valore del conferimento dei soci ha toccato i 65,6 milioni di euro e le rese ad ettaro hanno sfiorato i 20.000 euro ad ettaro.
Il Presidente Rigotti ha ringraziato i soci per la fiducia accordata ai progetti intrapresi e ha voluto ricordare le tappe più significative di questa stagione dai risultati eccellenti ma fortemente condizionata dalle vicende legate alle tensioni commerciali mondiali, che hanno reso difficile il mercato nel 2019.
Molto importante è stata la costante azione dedicata alla sostenibilità produttiva con l’ottenimento da parte dei soci per il quarto anno consecutivo, dopo il 2016, il 2017 ed il 2018, della Certificazione della produzione 2019 secondo il Sistema di Qualità Nazionale per la Produzione Integrata (SQNPI), premessa indispensabile per la Certificazione dei vini del Gruppo.

Il Gruppo Mezzacorona nel 2019 ha raggiunto due nuovi record storici.
Il primo, il più alto valore assoluto del conferimento a 65.578.425 euro.
Il secondo, il risultato delle rese per ettaro che hanno raggiunto i 19.828 euro.
Il fatturato consolidato 186.636.598 euro e l’utile netto di Gruppo di 3.142.992.
Il patrimonio netto consolidato è 100.633.650 euro in ulteriore rafforzamento.
I collaboratori del Gruppo alla chiusura del bilancio al 31 luglio 2019 erano 489.
 
 Export oltre l’80% delle vendite in più di 60 Paesi 
Da qualche anno il Gruppo Mezzacorona ha terminato la lunga stagione degli investimenti infrastrutturali.
Dopo questa fase necessaria di rafforzamento, tutti gli sforzi aziendali sono stati concentrati nello sviluppo commerciale.
Il Gruppo Mezzacorona esporta i propri prodotti in oltre 60 Paesi del mondo.
L’export infatti costituisce l’80% delle vendite, con una forte presenza negli Stati Uniti, il mercato più importante e strategico per il Gruppo, e in Germania.
In vetta troviamo poi Austria e Svizzera, Scandinavia, Regno Unito, Canada, Benelux, Europa dell’Est e Russia in particolare, l’Estremo Oriente (Giappone, Corea del Sud, Cina).
 
 Certificazione della produzione 2019 SQNPI e Certificazione dei vini 
I soci del Gruppo Mezzacorona hanno ottenuto anche nel 2019 dopo il 2016, il 2017 ed il 2018, la Certificazione delle uve prodotte secondo il Sistema di Qualità Nazionale per la Produzione Integrata (SQNPI), tappa fondamentale e necessaria che ha già permesso la Certificazione dei vini e il loro lancio su tutti i mercati internazionali.
La visione strategica della sostenibilità impostata e attuata dal Gruppo Mezzacorona ha l’obiettivo di valorizzare il grande lavoro dei propri soci al servizio del territorio, sia nella sua dimensione ambientale e della salute in primis ma poi con forti valenze sociali, economiche e di esternalità positive sul territorio nel suo complesso.
 
 Rotari Flavio 3 Bicchieri, Miglior Produttore Italiano 2019 a Mundus Vini 
Lancio del progetto di eccellenza «Musivum», eventi e turismo del vino
Nel 2019 il Rotari Flavio Trentodoc ha ottenuto per la sesta volta consecutiva l’ambito riconoscimento dei 3 Bicchieri del Gambero Rosso.
A dimostrazione del livello di qualità ormai stabilmente raggiunto sia dagli spumanti che dai vini del Gruppo, numerosi sono stati i premi vinti nelle varie manifestazioni e concorsi a livello internazionale.
Tra questi, prestigiosa è stata l’affermazione al concorso Mundus Vini in Germania come «Miglior Produttore Italiano 2019».
Proprio quest’anno è stato lanciato anche il grande progetto di valorizzazione territoriale e di eccellenza enologica denominato «Musivum» (Mosaico), che ha visto proposte tre selezioni di vini top: il Pinot Grigio e il Müller Thurgau, entrambi Trentino Doc Superiore, e lo Chardonnay Alto Adige Doc Tolloy, con le uve della Cantina partner di Salorno.
Ma va anche ricordato l’apporto della Cittadella del Vino, uno dei luoghi più conosciuti e apprezzati dagli enoappassionati, divenuta un punto di riferimento anche per gli eventi e per l’offerta turistica del Trentino con più di 40.000 presenze e visitatori all’anno.
 
 Attenzione ai social media, secondo posto nella top list italiana 
Uno dei passaggi più interessanti degli ultimi anni è stato anche l’investimento rilevante sui sui social media.
I marchi principali del Gruppo hanno raggiunto, sui vari strumenti social, quasi 1.000.000 di likes complessivi, un numero che pone ancora una volta Mezzacorona ai vertici nazionali per l’interesse social.
E infatti Mezzacorona è giunta seconda nella rilevazione annuale 2019 della società specializzata Omnicom PR Group sulle cantine italiane più social.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni