Home | Sapori | Cucina | Vola in alto l’estate del gusto al golf di Cortina

Vola in alto l’estate del gusto al golf di Cortina

La clubhouse del Cortina Golf invita a passare così la… diciannovesima buca

image

La nuova stagione del Cortina Golf ha deciso di «aprire le porte al gusto» e ha rinnovato la gestione del ristorante, il Birdie, all’interno della Club House.
La fantasia dello chef Marco Talamini si avvale delle migliori materie prime, con un’attenzione particolare alla stagionalità, per offrire una creativa reinterpretazione dei piatti della tradizione ampezzana.
Una proposta pensata per pranzi, cene e merende «a bordo campo», ma aperta anche ai non soci del club in cerca di una sosta enogastronomica immersa in un paesaggio da favola a pochi minuti dal centro di Cortina.
 
Insomma, l’estate al Cortina Golf è un’esperienza da vivere con tutti e cinque i sensi.
Paradiso per gli occhi, quiete da ascoltare, profumo di natura, sport da toccare con mano e gioiello di gusto per palati raffinati.
L’estro culinario e la professionalità dello chef Marco Talamini inaugurano la stagione enogastronomica e golfistica alla guida del BirdieF.
Cucina d’alta quota e d’alta qualità trovano spazio all’interno dell’accogliente Club House progettata, interamente in legno, dall’architetto Silvio Bernardi, rivisitando i parametri estetici e architettonici della tradizione ampezzana.
 
Il menù firmato da Marco Talamini si caratterizza per la creatività con cui è realizzato ogni piatto, nel pieno rispetto della storia locale.
La stagionalità diventa un valore portante: ogni creazione è infatti pensata in base ai ritmi delle stagioni.
Una proposta gastronomica à la carte che mescola tradizione e innovazione, attraverso una sapiente rielaborazione di grandi classici della cucina ampezzana, arricchiti di sapori e primizie sempre nuovi: è così che i canederli si mescolano a insalatine e germogli e la ricetta dei casunziei è interpretata secondo una variante personalissima.
 
A ciò si aggiunge un’offerta del giorno caratterizzata da un’accurata selezione delle materie prime: lo chef affianca ai piatti più ricercati una serie di proposte di rinnovata semplicità, lavorate il meno possibile proprio con l’obiettivo di far risaltare al massimo l’alta qualità del prodotto.
Idee appetitose adatte anche a pranzi veloci e spuntini pomeridiani.
Proprio come gli snack dello chef: croque monsieur o croque madame, ovviamente a firma Birdie, sandwich di manzo e cheeseburgerdi Angus.
 
Non poteva mancare una ricca carta dei vini: dai bianchi trentini ai rossi veneti passando per lo champagne, magari facendosi consigliare dal team esperto e disponibile del Ristorante Birdie.
E per finire una location d’eccellenza: una Terrazza dei Sapori dove poter gustare le prelibatezze al cospetto del paesaggio mozzafiato delle Dolomiti, eletto dall’UNESCO Patrimonio Naturale dell’Umanità.
 
Ai soci del club sono riservate particolari agevolazioni ma il ristorante è aperto a tutti gli appassionati gourmet.
L’offerta enogastronomica di Cortina d’Ampezzo si arricchisce così di una nuova proposta per chi desidera percorrere gli itinerari del gusto e vivere un’esperienza a 360 gradi.
Chiuso il martedì sera e il mercoledì. In alta stagione aperto tutti i giorni dalle ore 12.00 alle ore 23.00.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni