Home | Sport | Basket | Dolomiti Energia Trentino, a Tel Aviv non si passa

Dolomiti Energia Trentino, a Tel Aviv non si passa

L’Hapoel vince 93-63 guidando il match per 40’ senza dare all’Aquila alcuna chance di cambiare l’inerzia del match

image

>
La Dolomiti Energia Trentino incappa in una serata no a Tel Aviv e rinvia l’appuntamento con il primo successo in EuroCup della stagione: nel Round 4 di regular season i bianconeri contro l’Hapoel Tel Aviv perdono 93-63 al termine di un match mai in discussione.

Serata complicata sotto tutti i punti di vista per i ragazzi di coach Lele Molin, che tolti i primissimi minuti di partita non riescono mai a prendere le misure in attacco e in difesa ai propri avversari: alla fine il migliore a referto per Trento è Diego Flaccadori, che in 23’ sul parquet chiude con 11 punti.

Domenica i bianconeri sono attesi ad un importante match in trasferta contro la matricola Verona nella sesta giornata di campionato.
 
 La cronaca  
I padroni di casa provano a tramortire subito Trento con la forza dei loro realizzatori interni, ma l’Aquila ha in Lockett e Flaccadori i tiratori per rispondere al primo break dei biancorossi (13-13 intorno alla metà del primo quarto).
I punti dalla panchina di Udom aiutano la Dolomiti Energia a rimanere a contatto, ma nel finale di quarto l’Hapoel con i punti di Tokoto e Munford gli israeliani spiccano il volo (28-18).
Il parziale in favore dei biancorossi assume proporzioni enormi nella prima parte del secondo quarto: Trento non trova il modo di creare qualcosa nella metà campo offensiva, l’Hapoel è su tutti i palloni e arriva addirittura al +22 sul 42-20.
Spagnolo e Flaccadori provano a ridare un po’ di ossigeno all’attacco degli ospiti nel finale di tempo, ma all’intervallo è 48-33 Hapoel.
Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa piazzano il break che spezza ogni resistenza trentina: l’Aquila prova a ritrovare un po’ di colore nell’ultimo quarto, ma la partita si trascina verso il 40’ senza grandi scossoni.
 
 Il tabellino  
Hapoel Tel Aviv 93 – Dolomiti Energia Trentino 63
(28-18, 48-33; 79-44)
 
HAPOEL TEL AVIV: Tokoto 18, Harel 2, Munford 13, Beni 2, Timor 9, Ariel 1, Hoard 22, Zalmanson 4, Dolinski, Ginat 5, McRae 11, Brown 6. Coach Franco.
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Conti 4, Spagnolo 10, Forray, Flaccadori 11, Udom 5, Crawford 10, Grazulis 6, Atkins 8, Calamita 2, Lockett 9. Coach Molin.
 
 Le parole di coach Lele Molin  
«È stata una serata dura per noi, come certificato dai numeri e dalle statistiche a fine partita: la differenza tra le due squadre è stata ampia, l’Hapoel ha giocato una buona partita in cui ha fatto valere intensità e impatto fisico, noi non abbiamo avuto il modo di rispondere a quel tipo di energia e minuto dopo minuto il loro vantaggio è cresciuto.
«Abbiamo provato a reagire nel finale di secondo quarto, ma poi nel secondo tempo non siamo riusciti a trovare una strada per trovare ritmo in attacco o efficacia in difesa.
«È stata una serata negativa, lavoreremo per lasciarcela alle spalle e fare meglio.»
 
 La prossima  
Domenica 6 novembre la Dolomiti Energia giocherà di nuovo in trasferta, alle 17.30 sul campo della Tezenis Verona: il ritorno alla BLM Group Arena è previsto per domenica 20 alle 17.00 contro la corazzata Virtus Bologna.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande