Home | Sport | Basket | Il nuovo lungo di Dolomiti Energia Trentino è Jordan Bayehe

Il nuovo lungo di Dolomiti Energia Trentino è Jordan Bayehe

Coach Galbiati: «Il camerunese è un giocatore di grande atletismo ed energia. Mi ha impressionato la sua voglia di crescere e mettersi in gioco»

image

>
La Dolomiti Energia Trentino comunica di aver raggiunto un accordo biennale con opzione fino al 2027 con Jordan Bayehe.
Jordan è un lungo con grandi doti atletiche, di energia, con una buona mano dal midrange e da 3 punti, ed è un buon difensore.
Nato a Yaounde, in Camerun, il 16 ottobre 1999, è un lungo di 204 centimetri per 96 chilogrammi. Jordan inizia la sua formazione italiana quando a 16 anni approda alla Stella Azzurra, dove completa il percorso nelle giovanili fino al 2018: le due stagioni successive gioca in prestito in Serie A2 con i Roseto Shark, dove produce 11,6 punti e 7,0 rimbalzi.

Nella stagione 2020-21 arriva il debutto in Serie A con Cantù, dove gioca per due annate, prima di un altro biennio, questa volta a Brindisi e nel massimo campionato.
Nell’ultima stagione Bayehe ha continuato il suo processo di crescita arrivando a giocare 23’ a partita e chiudendo l’annata in Serie A a 8,5 punti e 5,2 rimbalzi di media.
La migliore prestazione stagionale è nella sfida di regular season contro la Virtus Bologna in cui realizza una doppia-doppia da 25 punti e 10 rimbalzi tirando con un ottimo 9/14 dal campo, per un 31 di valutazione complessiva.
 
 Paolo Galbiati  
(Allenatore Dolomiti Energia Trentino)
«Di Jordan ci ha colpito come all’interno delle partite riesca a rimanere sempre focalizzato su quello che serve alla squadra: insomma, un giocatore che dà tutto, che porta grande atletismo ed energia e che senza dubbio ci darà una grande mano.
«Nei momenti di confronto che abbiamo avuto in questi giorni mi ha impressionato la sua fame, la voglia che ha di mettersi in gioco e di continuare il suo percorso di crescita qui a Trento, con ambizione ed umiltà. Ha grande voglia di riscatto dopo una stagione difficile per la sua squadra e sono sicuro che sarà un valore aggiunto importante per l’Aquila del presente e del futuro.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande