Home | Sport | Basket | «ASVEL avversaria con talento, esperienza e campo caldo»

«ASVEL avversaria con talento, esperienza e campo caldo»

Vigilia del Round 2 di EuroCup, Mezzanotte: «In Francia con voglia di espugnare un campo difficile ma anche per proseguire il nostro processo di crescita»

image

>
Domani, martedì 9 ottobre, alle 20.30 all'Astroballe di Lione la Dolomiti Energia Trentino (1-0) affronta l'LDLC ASVEL Villeurbanne (0-1) nel Round 2 di Regular Season in 7Days EuroCup (diretta Eurosport Player).

Cosa: LDLC ASVEL Villeurbanne vs. Dolomiti Energia Trentino
Dove: Astroballe, Lione (Villeurbanne)
Quando: Martedì 9 ottobre 2018, ore 20.30
TV: Eurosport Player
Radio: Radio Dolomiti
 
 ANDREA MEZZANOTTE 
(Ala Dolomiti Energia Trentino)
«L'ASVEL è team con un roster profondo, pieno di lunghi molto fisici e di giocatori con grande esperienza internazionale, anche se non mancano esterni giovani e talentuosi, uno su tutti Maledon.
«Rispetto a quella giocata contro Cremona dovremo disputare una partita migliore sotto tanti aspetti, in particolare mettendoci più attenzione ed intensità nella lotta a rimbalzo: questa sarà la chiave per provare a vincere in trasferta, su un campo caldo e difficile da espugnare come lo saranno tutti in questo girone C.»
 
 MAURIZIO BUSCAGLIA 
(Allenatore Dolomiti Energia Trentino)
«Stiamo cercando di trarre spunto dalla nostra ultima partita, che per certi versi è stata un po' un passo indietro rispetto a quanto visto mercoledì contro il Partizan.
«In questi giorni ci siamo concentrati su alcuni aspetti profondi e generali del nostro gioco, in particolare in difesa, ma anche su alcuni dettagli e situazioni specifiche da sviluppare.
«Fra le cose positive di questa prima uscite stagionali in ogni caso sottolineo la nostra caparbietà, una qualità da allenare e consolidare: in una prestazione sottotono come quella di sabato sera siamo arrivati ad avere il tiro della vittoria.
«Ora ci aspetta una sfida contro un'avversaria di alto livello come l'ASVEL: vogliamo provare a vincere, ovviamente, ma allo stesso tempo dobbiamo tenere in considerazione il nostro processo di crescita che va oltre alla singola partita.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone