Home | Sport | Basket | Beto: «Brindisi: partita importante, non solo in Coppa Italia»

Beto: «Brindisi: partita importante, non solo in Coppa Italia»

Presentato il match di domenica sera a Trento contro l’Happy Casa che potrebbe anche mettere in palio un posto alle prossime Final Eight di Coppa Italia

image

>
La Dolomiti Energia Trentino (6-8) domenica 13 gennaio alle 17.00 affronta alla BLM Group Arena di Trento l'Happy Casa Brindisi (7-7) nella quindicesima giornata di Serie A PosteMobile (biglietti disponibili online a questo link).

Cosa: Dolomiti Energia Trentino vs. Happy Casa Brindisi
Dove: BLM Group Arena, Trento
Quando: Domenica 13 gennaio 2018, ore 17.00
Biglietti: http://bit.ly/AquilaBTickets
TV: Eurosport 2 ed Eurosport Player
Radio: Radio Dolomiti
 
 BETO GOMES 
(Ala Dolomiti Energia Trentino)
«Domenica vogliamo vincere, a maggior ragione di fronte al nostro pubblico: so che la qualificazione alla Coppa Italia non dipende solo da noi, ma quello che possiamo e dobbiamo fare è chiudere bene la settimana di allenamento e poi dare il massimo in campo.
«Credo che questa squadra abbia grande potenziale: dobbiamo solo trovare il modo di scoprire la migliore versione possibile di noi stessi, partendo dalla nostra difesa e condividendo la palla in attacco.
«Io leader? Provo ad esserlo con l’esempio: non sono un giocatore che cerca lo spettacolo, che vuole riempire il tabellino delle statistiche o tornare a casa con il premio di MVP, voglio la vittoria della mia squadra e voglio fare il massimo per raggiungere quell’obiettivo giorno dopo giorno.»
 
 LELE MOLIN 
(Assistant Coach Dolomiti Energia Trentino)
«Credo che l’importanza della partita di domenica vada al di là della qualificazione alla Coppa Italia: è un appuntamento che per noi sarebbe fantastico poter disputare, ma non ci dobbiamo dimenticare che un mese fa eravamo ultimi da soli in classifica, quindi poter arrivare al giro di boa della regular season con 7 vittorie è la nostra priorità, sarebbe davvero importante.
«Brindisi è un’avversaria ostica, e per certi versi tutta da scoprire dopo l’innesto di Walker che cambia un po’ la conformazione del team: la certezza è che il roster dell’Happy Casa è composto da giocatori di esperienza, con stranieri di lunga militanza nel nostro campionato che possono fare la differenza in ogni partita.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone