Home | Sport | Basket | Dolomiti Energia batte Venezia per 77-81 al supplementare

Dolomiti Energia batte Venezia per 77-81 al supplementare

I bianconeri volano a +24 nel corso del terzo quarto ma subiscono la feroce rimonta della Reyer, che pareggia proprio allo scadere con Watt

image

>
La Dolomiti Energia vince 77-81 in casa della Reyer Venezia nel 19° turno di Serie A PosteMobile: serve un tempo supplementare ai bianconeri per battere la seconda forza del campionato, che con un pazzo finale di quarto periodo aveva saputo mandare la partita all’overtime dopo che Trento aveva condotto anche di 24 lunghezze nel corso del terzo quarto (30-54).
 
Mattatore e padrone della partita un fantastico Aaron Craft da 22 punti (8/15 dal campo, 3/3 da tre), 12 rimbalzi e 4 assist per 28 di valutazione in 38’ di gioco.
Toto Forray chiude a quota 13 punti (3/4 da tre), Marble gioca un grande primo tempo da 11 punti: i bianconeri rubano 10 palloni e resistono allo shock del termine dei tempi regolamentari strappando due punti pesantissimi nella propria rincorsa ad un posto playoff.


 
 La cronaca 
Il primo tempo dei bianconeri è ai limiti della perfezione: la Reyer perde 5 palloni nel giro dei primi 4’, la Dolomiti Energia ringrazia e con le stoccate dall’arco di Gomes e Marble vola subito sul +9 (13-22 dopo il primo quarto di gioco anche grazie ad una fiammata di Pascolo).
 
Venezia prova a riprendere colore affidandosi ai muscoli di Vidmar e Biligha sotto canestro, ma l’onda bianconera non si arresta: a rimbalzo non c’è partita (16-27 per Craft e compagni) e un’altra tripla di Marble aggiorna il massimo vantaggio della partita (18-36).
Mian e Hogue, assieme al solito Devyn, sono i protagonisti dell’ultimo allungo trentino in un primo tempo che si chiude sul 23-44.
 
Gli orogranata faticano a mettersi in moto, anche perché Trento spegne sul nascere ogni tentativo di rimonta con le triple di capitan Forray e la difesa corale dei bianconeri: arrivati anche a +24 però, i ragazzi di coach Maurizio Buscaglia cominciano a mostrare qualche segno di cedimento. Watt, Daye e Cerella scaldano il Taliercio riportando Venezia a tiro (46-59).
 
Nell’ultimo quarto succede di tutto: la Dolomiti Energia sembra reggere l’urto propiziato dai tiri da fuori di Bramos e dello stesso Daye, Craft si prende sulle spalle l’attacco ma non basta.
Negli ultimi concitati secondi le leggerezze dei trentini portano al canestro del pareggio di Watt proprio a fil di sirena (73-73).
Negli ultimi 5’ però torna prepotentemente al comando delle operazioni il Generale dell’Ohio: i tiri liberi e una tripla di Craft mandano finalmente i titoli di coda al Taliercio.
 

 
 Maurizio Buscaglia 
(Allenatore Dolomiti Energia Trentino)
«È stata una partita molto intensa: abbiamo giocato un primo tempo praticamente perfetto, mettendo in campo nel migliore dei modi il nostro piano partita e controllando il ritmo di gioco.
«Nella ripresa invece abbiamo fermato troppo la palla, e Venezia, da grande squadra quale è, è stata brava a rimontare.
«Nel supplementare però abbiamo saputo resettare e prenderci una vittoria importante in un momento chiave della stagione.
«Il basket è così, siamo stati bravi a reagire con qualità e compattezza nei momenti importanti dell'overtime.»
 
 La prossima 
I bianconeri torneranno a giocare in casa in impegno ufficiale solamente fra tre settimane, contro Avellino, dopo la lunga pausa per Coppa Italia e impegni delle nazionali.
Trento vs. Avellino | domenica 3 marzo - ore 18.30 | BLM Group Arena | Biglietti a partire da 15 euro.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone