Home | Sport | Calcio | Il Trento Calcio inserito nel Girone C A: 20 le squadre

Il Trento Calcio inserito nel Girone C A: 20 le squadre

Si trova con 15 avversarie venete, 3 friulane e la Virtus Bolzano – Il Ds Gementi: «Livello molto alto» – Mr Parlato: «Tante le formazioni attrezzate, ma siamo pronti»

Viaggio a Nord Est. Come nella stagione 2019 - 2020, sarà raggruppamento veneto - friulano per la Prima Squadra.
Oggi il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti ha diramato la composizione dei gironi e ha inserito l'A.C. Trento 1921 nel girone C, a venti squadre, assieme a 15 formazioni provenienti dal Veneto, 3 dal Friuli Venezia Giulia e la Virtus Bolzano.
 
Le avversarie dei gialloblù saranno l'Adriese (provincia di Rovigo), l'Ambrosiana (Verona), il Belluno, il Caldiero Terme (Verona) guidato dall'ex centravanti gialloblù Cristian Soave, il Campodarsego (Padova), la società nella quale ha operato per cinque stagioni il Direttore Sportivo gialloblù Attilio Gementi, il Cartigliano (Vicenza), il Chions (Pordenone), il Cjarlins Muzane (Udine), il Delta Porto Tolle (Rovigo), l'Este (Padova), la Luparense (Padova), la Manzanese (Udine), allenata dall'ex tecnico trentino Roberto Vecchiato, il Mestre (Venezia), il Montebelluna (Treviso), l'Union Clodiensechioggia (Venezia), affrontata domenica scorsa nell'allenamento congiunto del Briamasco, l'Union Feltre (Belluno) l'Union San Giorgio Sedico (Belluno) degli ex Sottovia e Pellicanò e la Virtus Bolzano.
Lo start al torneo è fissato per domenica 27 settembre e il calendario verrà diramato nei prossimi giorni.
 
«Credo si tratta del girone C più complicato degli ultimi dieci anni, – ha dettoil Direttore Sportivo Attilio Gementi. – Ad oggi credo sia impossibile dire chi è la squadra favorita, visto che il lotto delle pretendenti al passaggio di categoria è decisamente nutrito e, allo stesso tempo, è difficile individuare chi correrà per evitare la retrocessione.
«Mi aspetto grande equilibrio. Detto questo non vediamo d'iniziare a giocare.»
 
«Si tratta sicuramente di un girone molto impegnativo – gli fa eco il tecnico Carmine Parlato – con numerose formazioni attrezzate, come del resto anche gli altri.
«Il fatto che il raggruppamento sia a venti squadre ci costringerà a tour de force sia durante l'andata che il ritorno e aumenterà, ovviamente il grado di difficoltà.
«Personalmente troverò tante compagini già affrontate in passato e anche il Delta Porto Tolle: sarà un piacere riabbracciare la famiglia Visentini con cui ho avuto il privilegio di condividere numerose stagioni.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni