Home | Sport | Calcio | Mercoledì 24 febbraio il Trento ospita l’Este al Briamasco

Mercoledì 24 febbraio il Trento ospita l’Este al Briamasco

È il dodicesimo match in 48 giorni. – Dopo 13 risultati utili di fila, i gialloblù affrontano la settima forza del torneo – Diretta streaming sulla pagina Facebook

image

Ad appena tre giorni di distanza dall'esaltante vittoria ottenuta sul campo del Delta Porto Tolle, che ha permesso al Trento d'allungare in classifica nei confronti della Manzanese, ora distante cinque lunghezze, la squadra di Carmine Parlato torna in campo mercoledì pomeriggio (calcio d'inizio alle ore 14.30) sul campo amico del Briamasco per affrontare l'Este, settima forza del girone C nella gara valevole quale terza giornata del girone di ritorno.

Trainotti e compagni occupano il primo posto in classifica a quota 43 punti, grazie ad uno score complessivo di 12 successi, 7 pareggi e appena 1 sconfitta, mentre l'Este, che ha una gara in meno rispetto ai gialloblù, si trova attualmente in settima posizione con 29 punti, frutto di 7 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte.

Sino a questo momento, in casa, il Trento ha disputato 9 gare, raccogliendo 6 successi e 3 pareggi, mentre in trasferta l'Este ha giocato 9 partite, vincendo 3 incontri, pareggiandone 5 e subendo 1 sconfitta.
La sfida tra Trento ed Este come da consuetudine, sarà trasmessa in diretta sulla pagina ufficiale del Club (www.facebook.com/calcio.trento1921) con collegamento a partire dalle ore 14.20.

Dirigerà l'incontro Matteo Frosi della sezione di Treviglio, coadiuvato dagli assistenti arbitrali Luca Bernasso e Lucio Magherini appartenenti rispettivamente alle sezioni di Milano e Prato.
 
 In campo  
Mister Parlato non potrà disporre dell'infortunato Pattarello e ha convocato 24 giocatori, compresi i rientranti Bran e Osuji.
 
 Gli avversari  
L’Associazione Calcio Este è stata fondata nel 1920.
La società patavina ha conquistato la promozione in Promozione nel 1999, per poi salire in Eccellenza nel 2002.
Il passaggio in serie D è datato 2005 e, da allora, complice un ripescaggio, il sodalizio veneto milita ininterrottamente nel torneo di Quarta Serie.

Gli elementi di spicco della giovanissima rosa affidata da quest’anno all'allenatore Massimiliano De Mozzi, ex tecnico di Abano, Clodiense e Sandonà, sono i difensori Emanuele Presello, ex Mestre, Delta Porto Tolle e Tamai e Salvatore Santeramo (settore giovanile del Bari, poi in C con la Lucchese e in serie D con Montecatini, Viterbese, Nocerina, Cavese, Matelica, Bastia, Vigasio e Ghivizzano Borgoamozzano), il centrocampista Salvatore Giglio, già tra i professionisti con Paganese, Melfi e Aversa e in D con Comprensorio Montalto, Terracina, Fontanafredda, Verbania e Varesina, il trequartista classe 1999 Ivan Greco, già in categoria con Pavia, Oltrepòvoghera e Inveruno gli attaccanti Marco Farinazzo, ex Legnago, Belluno, Chieri, Clodiense, Caldiero Terme, autore di 12 reti in questa stagione e il sudamericano Julian Cardellino, gia in serie B argentina con Los Andes e Villa Dalmine, a segno 8 volte nella corrente annata.

I colori sociali dell'Este sono il giallo e il rosso.
 
 Gli ex della partita  
Tre saranno gli ex della sfida. Tra le fila del Trento il centrocampista Carlo Caporali ha indossato la maglia dell’Este in serie D nella stagione 2015 – 2016 (per lui 37 presenze e 5 reti), mentre l'attaccante Grasjan Aliu è stato in forza alla squadra patavina dal 2010 al 2013, con uno score complessivo di 29 presenze e 3 reti in un triennio condizionato da due gravi infortuni.

In casa Este, invece, l'ex del match sarà il centrocampista Gabriele Bertaso, arrivato in giallorosso nel mercato di dicembre e a Trento dal 2017 al 2019 in serie D.
 
 I precedenti  
Trento ed Este, compresa la gara d'andata, si sono affrontate già cinque volte, tutte in serie D. Il primo doppio incrocio risale alla stagione 2005-2006: all’andata i gialloblù s’imposero per 1 a 0 con rete di Nicolini e replicarono al ritorno, vincendo per 4 a 2 con marcature messe a segno da Nicolini (2), Pape Senè e Turri, con Zoncapè e Agostini in rete per i veneti.
Più recente è l'altro doppio incrocio, datato stagione 2018 – 2019, con entrambe le gare che terminarono in parità e con il medesimo punteggio, 1 a 1.
All’andata Bardelloni firmò la rete del Trento con pareggio di Viscomi, mentre al ritorno De Giorgio portò avanti i veneti e Bertaso impattò per i gialloblù.
 
 Così all'andata  
La sfida disputata il 7 ottobre 2020 in terra veneta si concluse con il successo per 2 a 1 del Trento, a segno nel primo tempo con Caporali e Aliu. Di Pozzebon, nella ripresa, la rete patavina.
 
 La classifica del girone C  
Ac Trento* 43 punti; Manzanese* 38; Union Clodiense Chioggia* 28; Belluno* 35; Mestre 33; Luparense 31; Este** 29; Caldiero Terme* e Cartigliano* 28; Adriese 27; Cjarlins Muzane** 26; Arzignano Valchiampo** 24; Virtus Bolzano 23; Delta Porto Tolle********, Union Feltre e Montebelluna 22; Union San Giorgio Sedico 20; Campodarsego**** e Ambrosiana* 16; Chions* 13.
********otto partite in meno
****quattro partite in meno
**due partite in meno
*una partita in meno
 
 I convocati  
Portieri: Cazzaro (1999); Ronco (2002).
Difensori: Amadori (2003); Bran (2000); Contessa (2002); Dionisi (1985); Galazzini (2000); Salviato (1987); Tinazzi (2002); Trainotti (1993).
Centrocampisti: Bonomi (2003); Caporali (1994); Gatto (1992); Nunes (1994); Osuji (1990); Pilastro (2001); Pinto (2001); Santuari (2001); Trevisan (2000).
Attaccanti: Aliù (1989); Belcastro (1991); Comper (2003); Ferri Marini (1990); Rivi (1994).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni