Home | Sport | Calcio | Calcio femminile, Serie C, Girone B, 11ª giornata

Calcio femminile, Serie C, Girone B, 11ª giornata

Trento Calcio Femminile batte Accademia SPAL per 4 a 2 – Rerti di 1' Tononi (T), 14' Tonelli L. (T), 26' e 38' Daprà (T), 37' e 55' Martello (S)

Trento: Valzolgher (74' Callegari), Bertamini, Maurina, Tonelli L., Varrone (70' Antolini), Tononi, Chemotti, Rovea (62' Lucin), Battaglioli (58' Pasqualini), Rosa (80' Fuganti), Daprà
 
Spal: Rolfini, Braga F., Sattin (52' Vannini), Grassi, Pirani, Martello (80' Calabri), Filippini, Amadori, Braga S., Malvezzi (73' Chierici), Benetti (60' Bizzo).

Obiettivo centrato per il Trento Calcio Femminile: vittoria doveva essere e così è stato. Un risultato importante per proseguire con convinzione il cammino in questo campionato. Sul campo di Matterello era attesa la Spal, formazione invischiata nella lotta salvezza, con pochi punti in classifica e alla ricerca di risultati che possano dare una svolta alla stagione.
La squadra di mister Spagnolli, così come oramai sta facendo da tempo, inizia il match con la testa e la concentrazione giusta: un avvio subito alla ricerca del colpo vincente.
 
E, battuto il centro, bastano pochi secondi per portarsi subito avanti nel punteggio: l'azione parte sulla fascia sinistra, Rosa mette al centro un pallone che il portiere riesce a toccare ma non ad allontanare.
Di fatto lo consegna a Tononi che al volo con un pallonetto supera Rolfini e mette il match subito sulla giusta strada.
Le gialloblù non si fermano e continuano a macinare gioco, lasciando poco spazio alle ripartenze della Spal, bloccate sempre sul nascere. Passa meno di un quarto d'ora e arriva il raddoppio: cross sempre da sinistra di Daprà verso Chemotti che protegge bene il pallone e subisce una carica alle spalle.
Rigore netto trasformato da Linda Tonelli per il 2-0.
 
È ancora la fascia sinistra a far arrivare il Trento in area avversaria: Battaglioli supera il suo difensore e appoggia su Daprà che infila la palla con un rasoterra preciso tra palo e portiere.
In 26 minuti è 3-0: sembra tutto facile per il Trento, ma la Spal non si arrende e continua a cercare la reazione attraverso il gioco, costruendo da dietro.
E al 37' accorcia le distanze: Sofia Braga cerca il tiro da fuori e trova un fallo di mani involontario che concede il rigore.
 
Martello non sbaglia e porta il risultato sul 3-1.
Il tempo di mettere la palla al centro e Daprà segna la doppietta personale ed il 4-1 con cui si chiude il primo tempo.
Nel secondo tempo succede poco: ancora Martello accorcia le distanze, poi il Trento controlla senza correre mai rischi eccessivi.
Una difesa attenta non concede quasi nulla agli attaccanti biancocelesti e la partita si chiude sul 4-2, permettendo al Trento di allungare la striscia positiva e mantenersi in classifica in scia alla capolista.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni