Home | Sport | Calcio | Il Psv Eindhoven alza al cielo il Pulcino d’Oro

Il Psv Eindhoven alza al cielo il Pulcino d’Oro

Secondo il Milan che, dopo aver superato la Juventus, ha pareggiato contro il Bologna e perso contro gli olandesi. Terzo il Bologna davanti ai bianconeri

Il Psv Eindhoven alza al cielo il Pulcino d’Oro.
Il VII Torneo Internazionale Pulcino d’Oro, che da giovedì 16 a domenica 19 giugno ha visto calcare i campi della Valsugana - a Borgo Valsugana e a Caldonazzo con cuore a Levico Terme - tantissimi baby calciatori di quarantotto società, di cui tredici Top Club.
Tra queste ultime c’erano gli olandesi del Psv Eindhoven, la Juventus, il Milan e il Bologna che si sono giocate la vittoria nel girone finale a quattro.
Atto conclusivo incerto fino alla fine ed avvincente come non mai a conferma del grande equilibrio che ha caratterizzato l’intera competizione.
Il Psv, al debutto al Pulcino d’Oro, succede al Parma, alzando al cielo l’ambito trofeo.
 
Secondo posto per il Milan che, dopo aver superato per uno a zero la Juventus, ha pareggiato contro il Bologna e perso contro gli olandesi.
Terzo posto per il Bologna davanti ai bianconeri.
Sugli altri campi allestiti nell’accogliente centro sportivo di viale Lido di Levico Terme sono stati assegnati i trofei in palio, ovvero il Pulcino d’Argento, di Bronzo, il Pulcino Gialloblù e il Pulcino Arcobaleno (rosso, bianco, azzurro e verde).
Inter (già vittorioso al Pulcino d’Oro in quattro circostanze), Parma, Hellas Verona e i brasiliani del Palmeiras hanno dato vita a un’entusiasmante sfida nel girone finale del Pulcino d’Argento.
I nerazzurri hanno superato la concorrenza dei brasiliani grazie alla vittoria nello scontro diretto, con Hellas Verona terzo e il Parma quarto.
 
Emozioni e sorprese nel Pulcino di Bronzo, con lo Sparta Novara a prevalere sulla Lazio (sette punti entrambe le contendenti) per il successo negli shoot out (rigori in movimento).
Terzo posto per le due soprese Città di Caorle La Salute e Senigallia Calcio.
Il Pulcino Gialloblù è andato nella bacheca della ViPo Trento che ha superato la Benacense (si erano già affrontate le due squadre trentine anche nel Torneo Regionale del Pulcino d’Oro in Trentino), con Voluntas Brescia e Primiero subito dietro.
 
Tantissime sorprese come i romani del Tor Tre Teste, i veneti della Liventina e delle Dolomiti Bellunesi, ma anche i giuliani del San Luigi Calcio Trieste.
Non solo. Il Pulcino Arcobaleno Rosso, è stato vinto dai marchigiani del Palombina Vecchia, davanti ad Egna, Sporting Fiumicino e Lavis.
Il Bianco dal Bovolone con Nogaredo, Naturno e San Zeno Verona a seguire.
Il Pulcino Azzurro è stato invece sollevato dalla Junior Jesina in un combattutissimo testa a testa con il Borgo, mentre quello Verde dal Pergine davanti all’Audace Caldonazzo.
 
Grandissimo seguito anche per il Villaggio del Pulcino e il Progetto Sport 360° con Aquila Basket, Trentino Volley e sport d’acqua con Oz Sup.
Si è concluso così un lungo weekend all’insegna dello sport giovanile e del divertimento, che ha colorato per quattro lunghe giornate l’intera Valsugana con cuore a Levico Terme.
Da domani il Comitato Organizzatore presieduto da Renzo Merlino e Sandro Beretta inizierà a pensare alla prossima edizione, che si annuncia ancora una volta ricca di novità.
Intanto ci sono gli applausi per un Pulcino d’Oro di successo.
 
 Le dichiarazioni  
«Un evento grandioso. Il più importante Pulcino d’Oro fatto fino ad oggi.»
Renzo Merlino e Sandro Beretta, che presiedono il Comitato Organizzatore del Pulcino d’Oro, sono inevitabilmente stanchi ma estremamente soddisfatti.
«È stata un’edizione fantastica, ma è un crescendo continuo, ogni anno, – si gonfia il petto d’orgoglio Sandro Beretta. – Siamo molto contenti per come sia andata questa edizione. Ogni anno è una sfida a migliorarsi e ci stiamo riuscendo.
«Sono enormemente felice di come sia andato il Pulcino d’Oro. Ma non vogliamo fermarci qui, portando sempre più novità.
«Fa sempre un grande piacere sentire, dalle squadre più piccole alle più grandi, la quantità di complimenti che ci fanno per l’evento.
«Ci chiedono come facciamo, ed esprimono sempre il desiderio di ritornarci.»
 
«Il Pulcino d’Oro più bello, più completo, il frutto di otto anni di lavoro, – prosegue Renzo Merlino. – Il Torneo Pulcino d’Oro è diventato un evento di grandissima qualità e sostanza, prestando grande attenzione anche ai minimi dettagli.
«Un grande lavoro di squadra di tutto il Comitato, non posso non menzionare Andrea Scalet e Alice Zorzi, ma anche Braulio de Oliveira e Andrea Pasini, oltre ai collaboratori che ci aiutano come Camilla Chiusole.
«Complimenti anche agli arbitri del Torneo, tutti quanti, in special modo Alessandro Buzzi. Quest’anno siamo partiti da lontano con le tappe regionali in tutta Italia. Le richieste di partecipazione sono state molteplici, siamo molto soddisfatti.
«È un grande successo la grande richiesta di altre società di organizzare e quindi replicare il Pulcino d’Oro nelle proprie regioni.
«Le proposte stanno arrivando dall’Italia, ma anche dall’estero. Ho notato una voglia da parte di tutti di continuare a replicare nel miglior modo possibile il Pulcino.
«Queste sono le vere soddisfazioni.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande