Home | Sport | Calcio | La presentazione della squadra del Trento Calcio Femminile

La presentazione della squadra del Trento Calcio Femminile

A Palazzo Geremia è andata in scena la presentazione ufficiale della Prima Squadra del Trento Calcio Femminile

image

>
Nella splendida cornice della Sala di Rappresentanza di Palazzo Geremia, martedì 13 settembre alle 10:30, è andata in scena la presentazione ufficiale della Prima Squadra del Trento Calcio Femminile che, dopo la trionfale passata stagione culminata con la vittoria del campionato di Serie C, si appresta ad affrontare una storica e sfidante stagione in Serie B: l’esordio, contro il Napoli, è in programma sabato 17 settembre, alle ore 14, allo Stadio Briamasco di Trento.
Al vernissage - che ha permesso al Club di presentarsi ad autorità, partner e stampa e di lanciare inoltre un messaggio significativo per il futuro della disciplina a livello territoriale - hanno presenziato per le istituzioni l’Assessore Provinciale allo Sport Roberto Failoni, l'Assessora Provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana e l’Assessore allo Sport del Comune di Trento Salvatore Panetta.
 
Ad aprire l'evento è stato il Presidente del Trento Calcio Femminile Lorenzo Holler, che ha specificato: «Ci troviamo qui dopo mesi di intenso lavoro a livello organizzativo, economico e tecnico in vista della serie B e credo che abbiamo ottenuto dei buoni risultati confermando la rosa dello scorso anno, integrandola con innesti mirati. Questo è stato possibile anche grazie all’attenzione di numerosi partner locali, istituzionali e privati, che ci hanno accompagnato in questo grande salto. Oggi, quindi, ci presentiamo alla città di Trento fiduciosi, contenti e consci delle nostre capacità».
 

 
A prendere la parola successivamente l’Assessore Failoni, che ha dichiarato: «Il calcio femminile sta avendo un boom a livello nazionale. È quindi un orgoglio per la nostra provincia, che è la più sportiva d'Italia, avere una squadra che ha raggiunto un livello che ancora mancava al nostro territorio e che quest'anno certamente potrà fare un campionato importante. Auguriamo quindi buon lavoro a tutte le calciatrici e alla società. Il calcio femminile può crescere ancora. Certamente non mancherà il sostegno delle istituzioni e di tutti gli attori del settore».
A seguire l’intervento dell’Assessore Panetta: «Con orgoglio, rivolgo un in bocca al lupo alle atlete del Trento Calcio Femminile che hanno conquistato la Serie B: la possibilità di portare la città di Trento in giro per l’Italia rappresenta un motivo d’orgoglio e un segnale positivo per il mondo del calcio. L’augurio è quello di fare bene in un campionato che può regalare bellissime soddisfazioni».
 
A completare il quadro degli interventi istituzionali l’Assessora Stefania Segnana, che ha ricordato in primo luogo la promozione in serie B «ottenuta grazie alla passione e all’impegno garantita dalle giovani calciatrici, che hanno raggiunto importanti risultati. È un piacere essere qui per partire con una nuova avventura. Ma il merito delle atlete del Trento va oltre: mi preme evidenziare quanto queste ragazze si siano impegnate a coltivare le nuove leve, coinvolgendo tutte le giovani che in Trentino si avvicinano al calcio, facendole sentire parte di un movimento. È un grandissimo segnale: è la dimostrazione di quanto crediate nello sport e in quello che state facendo. Vi auguro quindi un campionato che sia di soddisfazione e divertimento».
 

 
In seguito agli interventi istituzionali a prendere la parola è stato Marco Fuganti - responsabile della prima squadra – per introdurre la stagione da punto di vista sportivo, con uno sguardo attento anche all’importanza del settore giovanile, e presentare la rosa e lo staff tecnico della stagione 2022/2023.
«Affronteremo – ha dichiarato Fuganti - un campionato di Serie B che sfiora il professionismo, con otto mesi di attività e con trasferte impegnative che ci vedranno affrontare club molto strutturati: sarà una stagione che ci permetterà di imparare molte cose. Dal punto di vista tecnico la scelta è stata quella di riconfermare l’allenatore Massimo Spagnolli ed il gruppo squadra, per una questione di merito, lavorando attentamente sull’innesto di cinque acquisti mirati per rinforzare la squadra».
 
La parola è passata poi all’allenatore Spagnolli, che ha puntualizzato così.
«È bello ritrovarsi di nuovo in questa sala a distanza di un anno, dopo l’impresa sportiva della scorsa stagione: quest’anno dovremo essere bravi a trasformare le pressioni di una stagione importante in energia positiva per affrontare un campionato difficile che inizia questo sabato contro il Napoli. Vogliamo portare il nome di Trento in giro per l’Italia, con onore e con grande orgoglio: questo è uno dei nostri obiettivi e dovremmo essere bravi nel perseguirlo».
 

 
Il pensiero della capitana Chiara Valzolgher è rivolto invece direttamente alla squadra: «Quest’anno ci aspetta una sfida molto difficile, vorrei chiedere a tutte le ragazze di mantenere lo spirito che ci ha caratterizzato in questi anni: il nostro gruppo è qualcosa di speciale e dobbiamo essere bravi a ripeterci in questa categoria».
 
Alla presentazione ufficiale sono intervenuti anche il Presidente ed il Vice Presidente del CPA di Trento della Figc Stefano Grassi e Marco Rinaldi, la Consigliera del CPA di Trento con delega al comparto femminile Ida Micheletti Micheletti, la Presidentessa del Coni Trentino Paola Mora, il Direttore Generale dell’A.C. Trento 1921 Corrado Di Taranto ed il Direttore Operativo del main sponsor DAO Nicola Webber.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande