Home | Sport | Calcio | Contro il Lanerossi Vicenza è un Trento gagliardo

Contro il Lanerossi Vicenza è un Trento gagliardo

I biancorossi s'impongono per 3 a 1 al termine di un match vero – Di Bosio la rete gialloblù

image

>
Quinta e ultima uscita del precampionato per la squadra di mister Claudio Rastelli, che in terra veneta si misura contro il Lanerossi Vicenza, ambiziosa formazione che partecipa al campionato di serie C.
Prova coraggiosa e con diversi spunti interessanti quella fornita dalla compagine aquilotta contro un'avversaria già in ottima forma e che può annoverare tra le proprie fila elementi di assoluto spessore per il terzo torneo professionistico.
Di Bosio, a segno anche giovedì contro la Bassa Anaunia, la marcatura trentina.

 Live match 
Mister Rastelli ha tutto l'organico a disposizione e si affida al 3-5-2 schierando Barosi a protezione dei pali con Scaglione, Sorbo e Zucchini a comporre il terzetto difensivo.
Cazzago e Baronio presidiano le corsie esterne, mentre Selvatico agisce da playmaker con capitan Furlan e Dragoni interni. In avanti la coppia è quella formata da Bertoldi e Bardelloni.
I padroni di casa hanno già due gare ufficiali nelle gambe (con vittoria sfiorata al Barbera  di Palermo nel secondo turno di Coppa Italia) e partono fortissimi, trovando il gol del vantaggio dopo appena un minuto: errato disimpegno della retroguardia gialloblù e Maistrello supera Barosi da pochi passi.
I veneti pungono nuovamente dopo pochi secondi: botta da dentro l'area di Nicolò Bianchi e ottima risposta di Barosi.
 
Cisotti non trova la porta al 10', ma sul ribaltamento di fronte il Trento si fa vedere: Bertoldi entra in area e, al momento di calciare viene atterrato nettamente da un difensore, ma l'arbitro lascia proseguire.
Il numero sette gialloblù si muove sul tutto il fronte e al 16' non arriva per un soffio sul traversone mancino di Baronio. La compagine aquilotta prova a ribattere colpo su colpo e al minuto 24' Dragoni tocca per Bardelloni, il cui passaggio di ritorno è fuori misura e l'azione sfuma.
Due minuti più tardi il Vicenza sfiora il raddoppio: calcio d'angolo battuta dalla sinistra e grande rovesciata di Solerio, respinta da Barosi con un grande intervento.
Il portiere di scuola Juventus è altrettanto bravo al 36', quando Maistrello gli si presenta a tu per tu, finta il tiro e offre al centro a Cisotti, ma Barosi "legge" perfettamente la situazione e intercetta la sfera.
 

 
Nel finale di primo tempo Salvi entra durissimo su Bardelloni e si becca il giallo.
Rastelli cambia cinque effettivi ad inizio ripresa, ma il Vicenza alza ulteriormente i giri del motore e al 52' trova il raddoppio grazie alla conclusione di Tronco dall'interno dell'area.
Il Trento ribatte subito: Furlan calcia da fuori area e impegna Albertazzi nella deviazione in corner.
Le numerose sostituzioni "spezzano" il gioco con il Vicenza che segna la terza rete al 62': calcio d'angolo dalla destra e gran stacco di del terzino Solerio, che spedisce il pallone a fil di palo con una precisa inzuccata.
 
Il Trento non ci sta e continua nella sua prova gagliarda: Albertazzi è bravo nel respingere la conclusione di Bertoldi, ma al minuto 71 l'estremo difensore di casa nulla può sul tocco sottomisura di Bosio, bravissimo a deviare in fondo al sacco una palla vagante sugli sviluppi di un calcio d'angolo.
Tra le fila vicentine è entrato Giacomelli, che al 73' fornisce un saggio della sua tecnica: sterzata e gran conclusione che si stampa sull'interno del palo.
Le squadre si allungano e Bosio ha l'occasione per piazzare la doppietta personale, ma il suo lob viene disinnescato da Albertazzi.
Non è finita: all'81' Romagna lascia partire un gran esterno destro che chiama Albertazzi ad un difficile intervento e, subito dopo, Giacomelli scappa a sinistra in velocità e calcia in diagonale con il pallone che termina a lato.
In pieno recupero Bonazzi si libera con un gran controllo a seguire, ma poi il suo tiro viene respinto da un difensore.
Finisce 3 a 1 per il Lanerossi Vicenza: domenica 19 agosto (ore 16) sarà già tempo di Coppa Italia contro il San Giorgio.
 

 
 Il tabellino 

LANEROSSI VICENZA VIRTUS - TRENTO 3-1
LANEROSSI VICENZA VIRTUS (4-2-3-1): Grandi (1'st Albertazzi); D. Bianchi (24'st Stevanin), Pasini (19'st Bizzotto), Bonetto, Solerio; Salvi, N. Bianchi (11'st Zarpellon); Cisotti (14'st Gashi), Curcio (27'st Parolin), Tronco (22'st Giacomelli); Maistrello (27'st Montagner).
Allenatore: Giovanni Colella.
TRENTO (3-5-2): Barosi (27'st Russo); Scaglione (1'st Kostadinovic), Sorbo, Zucchini (18'st Badjan); Cazzago (1'st Romagna), Furlan (39'st Trevisan), Selvatico (1'st Bertaso), Dragoni (14'st Paoli), Baronio (1'st Ferraglia); Bardelloni (1'st Bosio), Bertoldi (27'st Bonazzi).
A disposizione: Carella, Islami.
Allenatore: Claudio Rastelli.
ARBITRO: Dalle Ave di Vicenza (Brunello e Rizzolo di Vicenza).
RETI: 1'pt Maistrello (LV); 7'st Tronco (LV); 17'st Solerio (LV); 26'st Bosio (T).
NOTE: spettatori 1100 circa. Campo in buone condizioni. Ammoniti Salvi (L) per gioco falloso, Cisotti e Bardelloni (T) per reciproche scorrettezze. Calci d'angolo 8 a 5 per il Lanerossi Vicenza. Recupero 0' + 2'.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone