Home | Sport | Calcio | Domenica al Briamasco sfida salvezza contro Cjarlins Muzane

Domenica al Briamasco sfida salvezza contro Cjarlins Muzane

La formazione friulana occupa la 11ª posizione in classifica, il Trento la 17esima

image

>
Seconda sfida casalinga consecutiva d'inizio 2019 per i gialloblù, che domenica pomeriggio (calcio d'inizio alle ore 14.30) ospiteranno i friulani del Cjarlins Muzane, formazione che in classifica occupa l'undicesima piazza a quota 25 punti.
Sulla panchina del Trento ci sarà l'esordio del neotecnico Loris Bodo, che ad inizio settimana ha avvicendato Luciano De Paola e avrà il compito di guidare la squadra nel girone di ritorno.
Dirigerà l'incontro Luca Calvi della sezione di Bergamo, coadiuvato dagli assistenti Daniele Santini di Savona e Nicolò Fuccaro di Genova.


 In campo 
Mister Loris Bodo non potrà disporre degli infortunati Alessandro Furlan, Davide Bosio ed Enrico Bonazzi.
Torna a disposizione dopo aver scontato la squalifica il centrocampista Matteo Trevisan.
 
 Gli avversari 
L'Asd Cjarlins Muzane nasce nel 2003 dall'idea della famiglia Zanutta, realtà imprenditoria di lungo corso operante nel settore dell'edilizia e dell'arredo casa.
L'intento era quello di unire in una sola società sportiva due località della provincia udinese, Muzzana del Turgnano e Carlino, assai vicine tra di loro da un punto di vista geografico ma lontane per vocazioni, tradizioni e origini storiche.
Dall'esordio ad oggi la società ha scalato tutte le categorie regionali, partendo dalla Terza Categoria e centrando, nel 2017, la storica promozione in serie D.
La formazione friulana è guidata da Stefano De Agostini, ex calciatore professionista di ottimo livello (ha militato con Lucchese, Nocerina, Reggiana, Napoli, Atalanta, Cremonese, Venezia, Como, Forlì e Trento) e già allenatore di Azzanese, Sacilese, Opitergina, Mezzocorona, Sambonifacese, Tamai e, da un anno (febbraio 2017), sulla panchina del Cjarlins Muzane.
 
L'organico della compagine friulana è composto da tanti elementi di valore. In difesa spiccano i centrali Andrea Pisani, arrivato nel corso del mercato di dicembre, già in serie B con Cittadella e Portogruarosummaga e poi in C1 con Pistoiese, Pro Patria, Barletta, Portogruaro, Arezzo, nuovamente Pro Patria e Akragas ed Emanuele Politti (in C1 con Hellas Verona e Mestre, in C2 con Itala San Marco e Delta Porto Tolle, in D con Tamai, Delta e Mestre), mentre a metà campo, vista l'assenza per squalifica di Nicola Tonizzo, l'osservato speciale sarà il 36enne Luka Spetic, ex Tamai, Delta Porto Tolle, Kras Repen e Cjarlins Muzane.
 
In avanti sono quattro i giocatori di valore, a partire dal bomber (9 reti) Mehdi Kabine, ex San Polo Gemeaz, Belluno, Arzachena, Pro Sesto, Sacilese, Carpi, Altovicentino, Rimini, Triestina, Campodarsego e Mestre (361 presenze tra C1, C2 e serie D con 111 reti realizzate).
A disposizione del tecnico ci sono anche Massimo Bussi, a segno già sei volte in stagione ed ex Ancona e Mestre in serie C, Sandonàjesolo, Triestian, Gualdo Casacastalda e Mestre in serie D, Alessandro Moras, sin qui autore di 5 gol e con trascorsi in C1 con il Portogruarosummaga e Lupa Roma e in serie D con Matelica, Fontanafredda e alla sua seconda stagione in maglia Cjarlins e Ziga Smrtnik che, dopo aver calcato i campi della serie A slovena per diverse stagioni, lo scorso anno è passato al Cjarlins Muzane, con cui ha realizzato 12 reti in categoria, a cui vanno sommati i 6 dell'attuale annata.
I colori sociali della società friulana sono l'arancio e il blu.
 

 
 Gli ex della partita 
Gli ex della sfida saranno due, ovvero l'allenatore friulano Stefano De Agostini, che da giocatore ha vestito la maglia del Trento dal 2000 al 2002 conquistando la promozione dalla serie D alla C2 e l'attaccante gialloblù Marco Roveretto, in forza al Cjarlins Muzane nella prima parte della scorsa annata (14 presenze e 6 reti).

 I precedenti 
La gara d'andata rappresenta l'unico precedente tra le due formazioni.

 Così all'andata 
La sfida disputata il 30 settembre 2018 allo stadio "Della Ricca" di Carlino si concluse con il successo dei friulani per 2 a 1.
 
 Partite e arbitri della ventesima giornata 
Arzignano Valchiampo - Levico Terme (Gandolfo di Bra)
Belluno - Delta Porto Tolle (Delli Carpini di Isernia)
Campodarsego - Este (Cutrufo di Catania)
Cartigliano - Virtus Bolzano (Delnotaro di Vco)
Clodiense Chioggia - Sandonà (Duzel di Castelfranco Veneto)
Montebelluna - Union Feltre (Luogo di Napoli)
San Giorgio - Adriese (Villa di Rimini)
Tamai - Chions (De Vincentis di Taranto)
Trento - Cjarlins Muzane (Calvi di Bergamo)
 
 La classifica del girone C 
Adriese 39 punti; Campodarsego, Union Feltre e Arzignano Valchiampo 33; Este e Delta Porto Tolle 29; Montebelluna, Chions e Virtus Bolzano 27; Cjarlins Muzane 25; Cartigliano 24; Sandonà 23; Belluno 22; Levico Terme 20; San Giorgio 19; Trento, Tamai e Clodiense Chioggia 13.
 
 I CONVOCATI 
PORTIERI: Barosi (00); Guadagnin (99).
DIFENSORI: Badjan (99); Baronio (99); Carella (98); Mureno (92); Panariello (88); Romagna  (99); Sabato (82); Zucchini (95).
CENTROCAMPISTI: Bertaso (98); Ferraglia (99); Frulla (92); Paoli (97); Trevisan (00).
ATTACCANTI: Cristofoli (83); Islami (00); Petrilli (87); Roveretto (87); Spiro (02).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone