Home | Sport | Calcio | La valle del Chiese infiammata dai tifosi nerazzurri

La valle del Chiese infiammata dai tifosi nerazzurri

Entusiasmo alle stelle a Lodrone di Storo per la presentazione del Pisa – Oggi l’esordio

Scherza Davide Moscardelli alla prima uscita stagionale nell’arena in granito a Lodrone di Storo davanti a oltre un centinaio di tifosi, ambasciatori dei supporter nerazzurri.
Si accontenta di un semplice Ciao, benvenuti, buonasera.
Poche parole accompagnate dal sorriso ma capaci di racchiudere i sentimenti di gioia per la stagione appena conclusa e le speranze di un cammino positivo nella nuova stagione in Serie B.
 
Cori e incitamenti si sprecano per la formazione assiepata sui gradoni di solida roccia di questa terra, che da quattro anni ospita il Pisa.
Cori e incitamenti per tutta la squadra ma che salgono di volume quando al microfono arriva l’allenatore della vittoria, Luca D’Angelo.
«Spero che a fine anno cantiate ancora, – dice agli scatenati tifosi. – Grazie per essere venuti e dell’affetto continuo. Speriamo di divertirci anche quest’anno.»
 
Dinnanzi alla Chiesetta del Lodron - la famiglia dei principi vescovi del Trentino la cui storia è legata da un lato allo sviluppo sociale ed economico di Salisburgo e dall’altro al sacco di Roma perpetrato dai lanzichenecchi, che qui erano di casa – esce il temperamento dei pisani e la voglia di raggiungere obiettivi importanti, in linea con la storia della città.
D’altronde questa è la stagione che scandisce i 110 anni della nascita della società, i 100 dell’Arena Garibaldi e i 20 della morte di Romeo Anconetani. La cui figura sarà ricordata nel prossimo fine settimana con l’esposizione di trofei (a cura dell’Associazione Cento) capaci di abbinare storia e attualità nerazzurra.
 
Tocca a Robert Gucher il ruolo di ambasciatore. Grazia a tutti per essere venuti. Come lo scorso anno l’affetto si è sentito subito, fin dal primo giorno. Questa è la strada giusta.
Solo tutti assieme possiamo raggiungere gli obiettivi. Un benvenuto ai nuovi arrivati che si sono già inseriti alla grande.
Ora ci tocca lavorare. È poi iniziata la Festa nei vicini stand enogastronomici allestiti dalla Pro Loco di Lodrone.
E proprio oggi il Pisa farà l’esordio contro una rappresentativa dilettanti della valle del Chiese. Fischio d’inizio alle ore 18.00 allo stadio Grilli di Storo.
La squadra di D’Angelo disputerà altre due amichevoli, sempre con fischio d’inizio alle ore 18.00: mercoledì 24 luglio contro Bari (Lega Pro) e domenica 28 luglio contro gli ungheresi Eto Futball KFT.
Un team che milita nella seconda lega nazionale ma ha un glorioso passato.
 
Venerdì 26 è poi previsto incontro che permetterà ai tifosi di rivolgere domande a Mister d’Angelo e a due giocatori.
Sabato 27 e domenica 28 saranno poi esposti allo Stadio Grilli di Storo dei cimeli legati alla storia dei nerazzurri grazie alla collaborazione di Pisa Sporting Club, dell’Associazione Cento e dell’amministrazione comunale di Pisa.
Il ritiro di Pisa Sporting Club è reso possibile dalla sinergia tra Consorzio turistico Valle del Chiese, Bim, Comune di Storo, Trentino marketing e assessorato al Turismo del Trentino retto da Roberto Failoni, con il supporto operativo della società calcistica del CalcioChiese e delle realtà di volontariato della valle.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni