Home | Sport | Calcio | Al Briamasco arriva il Maia Alta e il Trento non vuole fermarsi

Al Briamasco arriva il Maia Alta e il Trento non vuole fermarsi

I gialloblù viaggiano a punteggio pieno e con la porta ancora inviolata. Obiettivo: settima vittoria consecutiva

image

Photo Credit: Carmelo Ossanna (Partita Trento - Bozner).
 
Dopo il mercoledì di Coppa Italia, che ha visto il Trento superare per 2 a 0 l'Anaune Val di Non nella gara d'andata dei quarti di finale, domenica torna il campionato: allo stadio Briamasco (calcio d'inizio alle ore 15.30), la formazione di mister Flavio Toccoli riceverà il Maia Alta nell'incontro valevole per la settima giornata del campionato d'Eccellenza.
L'obiettivo dei gialloblù è quello di proseguire nella splendida striscia di sole vittorie cominciata un mese e mezzo or sono: il Trento guida infatti la classifica a punteggio pieno (18 punti) con 20 reti sin qui realizzate e nessuna ancora al passivo.
 
I meranesi, invece, occupano attualmente la nona posizione a quota 8 punti per effetto di due vittorie (contro Rotaliana e Comano Fiavè), due pareggi (contro San Giorgio e San Martino Moso) e altrettante sconfitte, patite contro San Paolo e Arco.
In trasferta, sino a questo momento, gli altoatesini hanno conquistato tre punti in tre gare disputate lontano dal campo amico del «Lahn».
Dirigerà l'incontro il signor Manuel Piccolo della sezione di Bolzano, coadiuvato dagli assistenti arbitrali Hassan Ali e Mattia Ranulo, rispettivamente delle sezioni di Bolzano e Merano.


 
 In campo 
Mister Flavio Toccoli dovrà fare a meno dei lungodegenti Matteo Marcolini e Lorenzo Ferraglia.
 
 Gli avversari 
L'Fc Maia Alta (in tedesco Fc Obermais) è una delle realtà più importanti del movimento dilettantistico altoatesino.
Fondata nel 1972, da una decina di anni a questa parte è una «presenza fissa» del massimo campionato a carattere regionale, eccezion fatta per una brevissima parentesi, durata lo spazio di una stagione.
Nel corso degli anni la compagine meranese ha raggiunto anche risultati di assoluto spessore, chiudendo per due volte in seconda piazza e accedendo così ai playoff interregionali.
Lo scorso anno il Maia Alta raggiunse il secondo posto, prima di essere estromesso (con sentenza del Giudice Sportivo) dal Legnano.
 
Gli elementi di spicco dell'organico affidato all'esperto e confermato Luca Lomi, ex calciatore professionista, già collaboratore di Sannino a Siena e Palermo e sulle panchine di Mezzocorona e Virtus Bolzano, sono senza dubbio il centravanti Matthias Bacher (ex Alto Adige, Mezzocorone, Naturno e San Giorgio), il centrocampista Martin Ciaghi (ex Alto Adige e Mezzocorona) e il difensore Bernardo Ceravolo, che vanta un passato da "pro" con il Mezzocorona e poi in forza per tanti anni al Bozner.
I colori sociali del Maia Alta sono il bianco e il blu.


 
 I precedenti 
Sono sei i precedenti tra la due squadre. Il primo doppio incrocio risale alla stagione 2009-2010 nel torneo d'Eccellenza: il match d'andata terminò in parità (1 a 1 con rete di Grande per i gialloblù e pareggio altoatesino di Kiem), mentre al ritorno il Trento s'impose per 2 a 1 grazie alle marcature di Lavecchia e Gattamelata (Kiem in gol per i meranesi).
Le due squadre si ritrovarono di fronte due anni più tardi: il Maia Alta s'impose per 3 a 1 all'andata (Pamer, Kiem e Höller a segno per i biancoblu e Marzocchella per gli aquilotti), mentre nel return match il Trento vinse per 2 a 1 grazie alle reti di Ferrarese e Marzocchella e gol di Pamer per il Maia Alta.
L'ultima doppia sfida è datata stagione 2016 - 2017: i gialloblù vinsero nettamente all'andata (3 a 0 con doppietta di Brusco e gol di Gherardi), mentre il Maia Alta s'impose con identico punteggio al ritorno grazie alle segnature di Pamer, Zingale e Hasa
 
 Partite e arbitri della settima giornata (ore 15.30) 
Arco 1895 - San Paolo (Balducci di Empoli)
Comano Terme Fiavè - Brixen (Ugolini di Trento)
Lana - Rotaliana (Caresia di Trento)
Lavis - Bozner (Iacopetti di Pistoia)
San Giorgio - ViPo Trento (Jerec di Bolzano)
San Martino Moso - Mori Santo Stefano (Bazzo di Bolzano)
Termeno - Anaune Vdn (Ravanelli di Trento)
Trento - Maia Alta (Piccolo di Bolzano
 
 La classifica 
Trento 18 punti; San Giorgio 14; San Paolo 13; Termeno e ViPo Trento 10; San Martino Moso, Brixen e Rotaliana 9; Maia Alta 8; Bozner e Lana 7; Mori Santo Stefano 6; Arco 1895 5; Anaune Vdn 4; Lavis 3; Comano Terme Fiavè 1.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni