Home | Sport | Calcio | Il Trento Clarentia vola in Sardegna per confermarsi

Il Trento Clarentia vola in Sardegna per confermarsi

L’obiettivo è quello di servire il tris di successi consecutivi, dopo quelli con Sudtirol Damen e San Paolo

image

>
La squadra di mister Pavan ha lasciato la città all’alba per raggiungere Orsitano, teatro della sfida con l’Atletico dell’omonima città.
L’obiettivo per la partita contro la squadra fanalino di coda della classifica sarà, ovviamente, quello di servire il tris di successi consecutivi, dopo quelli con Sudtirol Damen e San Paolo.
Fischio d’inizio in programma alle 14.30, dirigerà la gara il Signor Caruso di Viterbo.


 Qui Trento Clarentia 
È stata una giornata diversa dalle altre per la squadra di mister Pavan. Sveglia puntata presto, in modo da riuscire a percorrere i 715 chilometri che separano Trento e Oristano con tutta la calma dovuta, anche concedendosi una breve tappa a Cagliari in pausa pranzo.
La prima sfida sarà quella con la propria testa, spiega l’allenatore gialloblù che non vuole distrazioni dopo una settimana di allenamento ad ottimi livelli: «Ci siamo allenate bene questa settimana e voglio arrivare alla sfida con la stessa concentrazione.
«È facile farsi distrarre dalla trasferta diversa rispetto al solito e, in questo senso, noi dovremo essere brave ad aggredire la partita sin dai primi minuti.
«Col San Paolo non siamo state proprio brillanti nella prima frazione e in questo dobbiamo migliorare.»
 
Le avversarie, come nella passata stagione, stanno faticando molto a reggere il confronto con le altre compagini della categoria e occupano attualmente l’ultima posizione in graduatoria.
Sarebbe però un errore sottovalutare la partita, come sottolinea Pavan.
«Siamo favorite ma abbiamo anche tanto da perdere in questa gara. Oltre al risultato, voglio anche una prestazione convincente che ci possa permettere di arrivare al meglio alle prossime complicate partite.»
Tra i pali tonerà Valzolgher, mentre non sono volate in Sardegna Pasqualini e Brunello.
 
 Le convocate 
PORTIERI: Valzolgher.
DIFENSORI: Chierchia, Lucin, Ruaben, Varrone, L. Tonelli.
CENTROCAMPISTI: Fuganti, Maurina, Torresani, Poli, Tononi, Rovea.
ATTACCANTI: Daprà, A. Tonelli, Rosa.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni