Home | Sport | Ciclismo & Bike | Carapaz ha vinto la tappa 4 del Giro d’Italia 102

Carapaz ha vinto la tappa 4 del Giro d’Italia 102

Roglic incrementa il vantaggio in Classifica Generale – Dumoulin coinvolto in caduta

image

Foto Credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi.
 
Richard Carapaz ha conquistato la quarta tappa del 102esimo Giro d'Italia.
A causa di una caduta che ha spezzato il gruppo nel finale della Orbetello-Frascati, la Maglia Rosa Primoz Roglic è stato l'unico dei favoriti della Generale a rimanere nel primo plotoncino.
Lo sloveno ha così esteso a 35" il suo vantaggio su Simon Yates, 39" su Vincenzo Nibali e 44" su Miguel Angel Lopez.
Tom Dumoulin, dolorante al traguardo, ha accusato un ritardo di 4'04' dal vincitore e ora si trova al 56esimo posto della Generale con un ritardo di 4'30" dalla Maglia Rosa.


 
 RISULTATO FINALE 
1 - Richard Carapaz (Movistar Team) - 235 km in 5h58’17”, media 39,354 km/h
2 - Caleb Ewan (Lotto Soudal) s.t.
3 - Diego Ulissi (UAE Team Emirates) s.t.
 
 MAGLIE 
- Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma)
- Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Pascal Ackermann (Bora - Hansgrohe)
- Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Giulio Ciccone (Trek - Segafredo)
- Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team)
 
 CLASSIFICA GENERALE 
1 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma)
2 - Simon Yates (Mitchelton - Scott) a 35"
3 - Vincenzo Nibali (Bahrain - Merida) a 39"


 
 I COMMENTi A CALDO 
Il vincitore di tappa Richard Carapaz.
«Non mi aspettavo di vincere. È stata una frazione lunga con alcune salite verso il finale.
«Il nostro piano era quello di proteggere Mikel Landa per non perdere tempo ma una caduta negli ultimi chilometri ha cambiato tutto.
«Ho dovuto lottare contro i velocisti per il successo di tappa per questo ho deciso di anticipare la loro azione.
«Il momento in cui ho scelto di attaccare è stato quello giusto.»
 
La Maglia Rosa Primoz Roglic.
«Anche oggi abbiamo fatto un buon lavoro con tutta la squadra. Sono contento di guadagnare tempo in Classifica Generale.
«Tutti vogliamo stare davanti per evitare incidenti. Non ho visto la caduta perché ero nelle prime posizioni. Cerco sempre di essere concentrato per tutta la durata della tappa.
«Tutti possiamo fare degli errori ma se coinvolgono altri corridori questo è difficile da accettare.
«Ho tanti avversari forti come Yates e Nibali ma mancano ancora tanti giorni di corsa e tutto può accadere.»

Don Matteo taglia il traguardo...

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone