Home | Sport | Ciclismo & Bike | Alex Zanardi e la nazionale di paraciclismo in Val di Fassa

Alex Zanardi e la nazionale di paraciclismo in Val di Fassa

Dall’8 al 18 luglio le strade della valle ladina sono una palestra a cielo aperto per il campione bolognese e compagni in vista di sfide mondiali

image

>
Spalle larghe, braccia e mani robuste per spingere la sua handbike: chi ha visto, in questi giorni in Val di Fassa, Alex Zanardi in azione (foto a pié di pagina) ne è rimasto impressionato.
Non è un caso che, con la sua preparazione atletica e la sua forza di volontà, il campione bolognese, ex pilota di Formula Uno, sia la stella della nazionale di paraciclismo. E proprio con i compagni della nazionale fino al 18 luglio, Zanardi si allena in Val di Fassa in vista di importanti impegni agonistici, tra fine luglio e fine settembre.
Il gruppo, composto da una trentina di persone tra atleti uomini e donne e staff tecnico tutti alloggiati al Park Hotel Avisio di Soraga, ha scelto il periodo di preparazione sportiva nella valle ladina grazie a Trentino Holidays che ha fornito supporto nell’individuazione della destinazione trentina e della struttura adatta alle esigenze della Federazione ciclistica Italiana - Paraciclismo.
 
Tutte le mattine Zanardi e colleghi pedalano, per poi dare spazio alla fisioterapia, a riunioni tecniche e anche momenti di relax, come quello che si sono concessi alcuni di loro, il 10 luglio al Buffaure: gli atleti sono stati accolti, a Pozza, dai vertici della locale società di impianti che li hanno accompagnati in quota per godere delle spettacolo delle vette dolomitiche del Catinaccio e del Sassolungo.
«I nostri ragazzi - spiega il commissario tecnico Mario Valentini - si allenano sia sulla Pista ciclabile delle Dolomiti di Fassa e Fiemme, sia sulle strade valligiane, preferibilmente quelle meno trafficate e a una certa quota come al passo Fedaia e al passo Carezza.»
Per i paraciclisti questo è un momento chiave della preparazione.
«Conclusi gli allenamenti in Fassa - dice il c.t. Valentini - partiremo alla volta di una prova di Coppa Europa, il 20 luglio a Dueville, dove si acquisiscono punteggi per le Olimpiadi. Dal 4 agosto saremo, invece, in Canada per la Coppa del Mondo e, infine, dal 21 al 29 settembre gareggeremo ai Mondiali di ciclismo in Gran Bretagna.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone