Home | Sport | Ciclismo | Gruppo Cassa Centrale rinnova il sodalizio col Tour of the Alps

Gruppo Cassa Centrale rinnova il sodalizio col Tour of the Alps

Un supporto che viene da una realtà presente capillarmente su tutto il territorio nazionale con 1.500 sportelli e più di 11.000 collaboratori

image

Sergio Samitier festeggia sul podio del Tour of the Alps 2019 - Credits Foto Bist.

Una realtà presente capillarmente su tutto il territorio nazionale, composta da 77 BCC-Casse Rurali-Raiffeisenkassen con 1.500 sportelli e più di 11.000 collaboratori, rinnova il sostegno all’evento euroregionale (19-23 Aprile 2021).
Anche in questa edizione, sarà brandizzata «Gruppo Cassa Centrale» la maglia di miglior scalatore
Solidità, efficienza e cooperazione: sono questi i princìpi cardine del Gruppo Cassa Centrale, che fonda le sue radici in un percorso iniziato più di 40 anni fa, nel 1974, con la nascita di Cassa Centrale delle Casse Rurali Trentine S.p.A., una banca di secondo livello nata per offrire prodotti e servizi alle Casse Rurali della provincia, per poi implementare la propria attività fuori regione fino ad estendersi su tutto il territorio nazionale.
Un percorso vincente, quello con Cassa Centrale, che ha condiviso un pezzo di strada con il Giro del Trentino prima, e ora con il Tour of the Alps.
 
L’evento ciclistico euro-regionale è legato al primo Gruppo Bancario Cooperativo d’Italia da un rapporto di collaborazione ormai storico e destinato a proseguire nel 2021.
Il Gruppo si conferma, infatti, partner della gara a tappe organizzata dal G.S. Alto Garda, in programma dal 19 al 23 aprile fra Tirolo, Alto Adige e Trentino.
«Gruppo Cassa Centrale riserva da sempre allo sport un'attenzione particolare, in quanto strumento di inclusione e di sviluppo di un sano spirito di squadra - afferma il Presidente Giorgio Fracalossi -. Siamo felici di tornare a collaborare con il Tour of the Alps, dopo la cancellazione forzata dell’edizione 2020, sia perché il nostro legame ha ormai radici storiche, sia perché negli anni il Tour of the Alps si è consolidato come una delle più ambite gare a tappe del ciclismo professionistico. In questa particolare fase che stiamo vivendo, siamo ancora più orgogliosi di contribuire al successo di questo importante evento. Che sia un sodalizio di buon auspicio per una ripresa a più ampio raggio di tutte le manifestazioni sportive del territorio.»
 
L’animo fortemente dinamico del Gruppo Cassa Centrale ha facilitato questo rapporto di partnership, che sarà ben riconoscibile sulla maglia del Gran Premio della Montagna.
C’è quindi grande interesse per vedere chi sarà il miglior scalatore di un evento improntato allo spettacolo che si appresta a vivere un’edizione che si preannuncia di altissimo livello tecnico con ben 12 World Teams al via.
«Il forte legame che si è creato fra il Tour of the Alps e Gruppo Cassa Centrale nel corso di questi anni ha portato grandi soddisfazioni alla manifestazione – spiega il Presidente del G.S. Alto Garda, Giacomo Santini - e al contempo ha permesso al Gruppo Bancario di mostrarsi al pubblico come una realtà di assoluta eccellenza in un settore in costante evoluzione.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni