Home | Sport | Olimpiadi invernali | Milano-Cortina 2026: Kompatscher nel Consiglio Olimpico

Milano-Cortina 2026: Kompatscher nel Consiglio Olimpico

La Giunta istituisce il «Joint Olympic Council Milano-Cortina 2026» e ha designato il presidente Arno Kompatscher come membro effettivo per l’Alto Adige

In vista dei prossimi Giochi Olimpici Invernali di Milano e Cortina nel 2026 che vedranno anche l’Alto Adige protagonista di questo evento di livello mondiale, è prevista l’istituzione del Joint Olympic Council, il Consiglio Congiunto Milano Cortina 2026.
Si tratta di un organismo che avrà funzione di indirizzo generale rispetto all’attuazione del programma di realizzazione dei Giochi, coinvolgendo le diverse amministrazioni statali, gli enti sportivi nazionali ed internazionali e i soggetti pubblici e privati coinvolti nell’attuazione del programma.
Oggi (29 marzo) la Giunta altoatesina ha espresso il suo consenso per l'istituzione dell’organismo, designando il presidente Arno Kompatscher quale rappresentante della Provincia di Bolzano.
Non appena tutti i partner avranno nominato i rispettivi rappresentanti e approvato il regolamento interno, la Sottosegretaria alla Sport, Valentina Vezzali, nominerà per decreto il Consiglio Olimpico Congiunto, che sarà composto da 15 membri.
 
Il Consiglio Olimpico si riunirà almeno una volta ogni tre mesi, rimarrà in carica fino al 2026 e avrà dunque il compito di monitorare l'attuazione del programma dei Giochi, agendo in conformità con la Carta Olimpica e la legislazione nazionale e internazionale, garantendo i requisiti di trasparenza.
Il «Joint Olympic Council Milano Cortina 2026» è ospitato dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) a Roma.
Fanno parte del direttivo il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), il Comitato Paralimpico Internazionale, il Comitato Olimpico Italiano, il Comitato Paralimpico Italiano, il Comitato Organizzatore, l'ufficio competente per lo sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, nonché le Regioni Lombardia e Veneto, le Province autonome di Trento e Bolzano e i Comuni di Milano e Cortina d'Ampezzo.
Nella sua prima riunione, il Consiglio eleggerà un presidente e due vice tra i suoi membri.
 
«Con la nomina del Consiglio Olimpico Congiunto – ha sottolineato il presidente Arno Kompatscher – andiamo a compiere un ulteriore passo organizzativo in vista dei Giochi Invernali del 2026, durante i quali l'Alto Adige ospiterà le gare di biathlon nello stadio di biathlon di Anterselva.»
Kompatscher ha poi rimarcato che il lavoro del Consiglio Olimpico, dopo una fase di lavoro preparatoria, rientrerà ora in un quadro istituzionale.
«Parallelamente – ha concluso Kompatscher – seguirà un altro appuntamento con il Forum della sostenibilità.
«Per la prima volta, dalla nascita dei Giochi, un forum andrà a monitorare l’eredità olimpica dei Giochi invernali del 2026 a livello di sostenibilità.
«Un tema di particolare interesse e rilievo per il nostro territorio.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande