Home | Sport | Sport in Trentino | In trecento a contendersi «El Ziro del Roen»

In trecento a contendersi «El Ziro del Roen»

Il successo nelle mani di Enrico Benedetti e Manuela Corazza

Natura e sport protagonisti questa mattina a Ruffré-Mendola per la 22ª edizione de El Ziro del Roen.
In quasi 300, giovani e meno giovani, sportivi o più semplicemente desiderosi di passare qualche ora di relax lontano dallo stress della città, si sono presentati al via della corsa podistica non competitiva.
A curare la regia della manifestazione l’Us Ruffré-Mendola, che si è avvalsa della collaborazione di Comune, Società Podistica Novella, Vigili del Fuoco e locale sezione Ana.
Due i percorsi proposti, entrambi disegnati nei boschi situati ai piedi, come suggerisce il nome stesso dell’evento, del Monte Roen: il più impegnativo presentava una lunghezza di 12,5 km con un dislivello di 480 metri, mentre l’altro, pensato per le famiglie, si caratterizzava per un dislivello di 188 metri distribuiti su un tracciato di 6 km.
 

 
Enrico Benedetti e Manuela Corazza si sono imposti nel percorso da 12,5 km. Il primo, portacolori del Golden Club Rimini, ha ipotecato la vittoria già al secondo chilometro, riuscendo a mettersi alla testa di un gruppetto formato da tre atleti.
Vantaggio che è riuscito ad incrementare chilometro dopo chilometro fino a tagliare il traguardo in poco più di 42’, davanti a Gabriele Simi dell’Atletica Valchiese e a Michele Borzaga, in rappresentanza dello Sci Club Fondisti Alta Val di Non.
«Alcune settimane fa, mentre ero in vacanza a Madonna di Campiglio, mi sono cimentato nel giro delle malghe del Roen e mi sono innamorato a tal punto della zona da decidere di prendere parte anche alla gara podistica, – sono state le parole del vincitore all’arrivo. – Queste, del resto, sono le gare che prediligo per lunghezza e caratteristiche del tracciato, con la salita alternata alla discesa, ma anche per la temperatura gradevole che i boschi in quota garantiscono.»
 

 
Decisamente più provata, dopo 57’ di gara, la vincitrice della categoria femminile Manuela Corazza, atleta della neonata società Ads Mollaro-Romallo Running, che racconta così vittoria e prestazione.
«Nei primi 4 chilometri, la parte in salita, ho faticato e non poco a prendere il ritmo e a mantenere la seconda posizione, alle spalle di Cinzia Anselmi. Poi, con l’inizio della parte pianeggiante sono riuscita finalmente ad ingranare e a portarmi in testa.»
A completare il podio Paola Bertolini (Atletica Valli di Non e Sole) e, terza, la citata Anselmi, portacolori dell’Atletica S. Genesio.
Il percorso corto, invece, ha visto trionfare in 30’ la freschezza e la simpatia di Noemi Gasperetti, 10 anni appena.
Per lei una vittoria tutta in famiglia, ottenuta davanti alla sorellina di 8 anni, Anna, e alla mamma Francesca Cristoforetti.
Nella classifica dedicata ai gruppi, invece, affermazione per il Gruppo Trento, al via con 29 atleti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone