Home | Sport | Sport in Trentino | La carica dei mille domenica alla Ledroman Triledroenergy

La carica dei mille domenica alla Ledroman Triledroenergy

Il lago di Ledro è lo splendo palcoscenico per il grande evento Trentino del 14 luglio

image

>
Saranno in più di mille a tuffarsi nelle acque cobalto del Lago di Ledro domenica prossima (partenza ore 14.15) alla partenza della sesta edizione di Ledroman, il triathlon con formula sprint che nel corso degli anni ha guadagnato un ruolo sempre più primario nel calendario nazionale.
Tredici regioni italiane rappresentate E diversi stati europei: Insomma, il fine settimana in Valle di Ledro sarà a tutto triathlon.
Sarà dunque un’altra edizione da record per l’evento allestito dalla TriLedroEnergy, sia per il numero di presenti (numero abbondantemente a quattro cifre) sia per la caratura tecnica di una gara che proporrà l’intero podio femminile della scorsa edizione: nell’ordine la piacentina Tania Molinari davanti alla tedesca Foster e all'austriaca Dornauer.
Al maschile il terzetto dei possibili favoriti comprende Michele Sarzilla, Andrea Secchiero e Marco Corrà, in ordine di classifica ai primi posti del recente triathlon di Bardolino, l'appuntamento clou della stagione italiana.
 
Insomma, sarà una gara tutta da vivere, a cominciare dalla frazione iniziale di 750 metri tracciata a ridosso del Lido di Pieve, nelle acque di uno dei laghi più affascinanti e puliti dell’arco alpino.
Usciti dall’acqua, i mille e più triathleti, cavalcheranno le bici da corsa per compiere due giri del lago, su una strada completamente chiusa al traffico per un totale di 20 chilometri. E lasciate le bici nelle rastrelliere, via di corsa per i 5000 metri finali sulla pedonale lungo lago, ultimo sforzo prima di raggiungere il traguardo.
La sesta edizione di Ledroman è stata presentata nel parco della gelateria Green Ice di Ezio Tarolli, a pochi metri dalla zona di partenza, sul lungolago, alla presenza del sindaco di Ledro Renato Girardi, del direttore del Consorzio per il Turismo della Valle di Ledro Stefano Cronst che ha portato i saluti della presidente Maria Demadonna, trattenuta da inderogabili impegni lavorativi, del presidente della TriLedroEnergy Carlo Santi e del consigliere Giordano Maroni.
Davanti ad una folta platea, rallegrata dalla presenza di un cospicuo gruppo di triatleti del vivaio giovanile ledrense, il sindaco Girardi ha espresso il proprio ringraziamento alla società organizzatrice.
 
La comunità non può che dire grazie a chi si impegna e lavora per la crescita della manifestazione ma anche delle giovani generazioni, come dimostra il coinvolgimento di tanti piccoli atleti nell’attività sportiva quotidiana.
Proprio per questo, l’amministrazione si sente in dovere di continuare ad offrire il massimo supporto a queste iniziative, che fanno letteralmente il bene del territorio.
Il direttore del Consorzio Stefano Cronst ha quindi puntato l’attenzione sul «triathlon, come perfetta espressione delle tante possibilità che la Valle di Ledro offre a chi voglia praticare attività outdoor. Nuoto, bici, corsa trovano enfasi in un simile contesto ambientale in cui abbiamo la fortuna di vivere. Ma non solo: sport acquatici di ogni tipo, attività legate alla montagna e alla preparazione sportiva/atletica: la Valle di Ledro è un’autentica palestra a cielo aperto e la capacità da parte delle nostre associazioni di saper proporre eventi di tale portata è un valore aggiunto sostanziale.»
 
Il presidente del comitato organizzatore Carlo Santi ha tenuto a ringraziare tutti coloro che ci supportano, dall’amministrazione comunale che ci autorizza a chiudere la strada per l’intera durata della gara, agli enti di soccorso e assistenza che garantiscono il loro aiuto, passando dagli sponsor pubblici e privati e dai tanti volontari, autentica risorsa che vogliamo coccolare quanto più possibile.
Un po’ come succede per gli atleti e credo che sia questo uno dei segreti del successo di Ledroman, perché ogni triatleta nella nostra gara si sente sicuro e protetto da un contesto racchiuso in cui tutto o quasi appare sotto controllo.
Anche per questo Ledroman propone una percentuale record di presenze femminili, oltre il 20% degli iscritti, quota inimmaginabile per tanti altri eventi del settore. E in più dall’anno scorso anche gli atleti diversamente abili hanno scoperto quanto sia piacevole gareggiare in Valle di Ledro: nel 2018 erano in tre, domenica saranno il doppio.
Il programma inizierà nel primo pomeriggio del sabato con una prova promozionale riservata ai più giovani e senza classifiche.
 
«Il programma prevede poi un’uscita semi-turistica in bicicletta attorno al lago a cui parteciperanno anche gli atleti top della gara di domenica che hanno dato la loro disponibilità – ha spiegato Giordano Maroni –. A partire dalle 18 quindi, scatterà l’ora del Birra Party che proseguirà fino a sera, nel parco del lido di Pieve. Domenica alle 14:15 le prime a tuffarsi saranno le ragazze, quindi spazio a tutte le altre categorie: che vinca il migliore.»
Ledroman rappresenta uno dei momenti di punta dell'intensa stagione sportiva della Valle di Ledro.
Ambiente di grande pregio, tanto da meritare l'inserimento nel progetto Riserva della Biosfera dell'Unesco, e alta biodiversità - con un territorio che spazia dai 650 metri delle sponde del Lago fino agli oltre 2000 delle Alpi di Ledro - fanno della Valle di Ledro un autentico paradiso per gli sport outdoor, terreno ideale per l'organizzazione di eventi sportivi e per l'allenamento.
Ed in tal senso non è un caso se i grandi mezzofondisti azzurri come Yeman Crippa e Yohannis Chiappinelli hanno scelto la Valle di Ledro per preparare la stagione agonistica che li condurrà ai Mondiali di Atletica Leggera di Doha, a fine settembre.
 
La stagione dei grandi eventi targati Valle di Ledro è iniziata nella seconda metà di maggio con la Ledro Trail Experience per poi entrare nel vivo con la Ledro SkyRace ed i Campionati Italiani di Canoa Marathon, gli Europei femminile di Match Race, l’International Ledro Match Race del 27-30 giugno.
Il mese di luglio porterà oltre a Ledroman anche la LedroSnipe del 27 e 28 luglio, quindi spazio all’Optimist European Team Racing Championship del 20-25 agosto per chiudere con l’European Match Race Tour protagonista dal 29 agosto al primo settembre.
Nel mezzo, a tutta corsa, la suggestiva 10ima edizione della LedroRunning del 25 agosto, giro podistico attorno al Lago di Ledro che si preannuncia a propria volta da record.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni