Home | Sport | Sport in Trentino | Pergine. Più di 200 rugbisti al torneo di touch

Pergine. Più di 200 rugbisti al torneo di touch

Successo per il torneo con gli azzurri – Pavanelli: «Ora pensiamo al futuro»

image

>
Trentasei squadre, 102 partite per 5 ore di gioco. Sono i numeri del torneo «Tocco di azzurro» che andrà in scena sabato 13 luglio sul campo di Pergine dove la Nazionale di rugby sta svolgendo la preparazione alla Rugby World Cup 2019.
Oltre a tutte le squadre locali (previste delegazioni di Trento, Oltrefersina, Benacense e Rotaliana) saranno presenti anche squadre delle province confinanti come Calvisano, Brescia, Verona e Valpolicella ma anche alcune rappresentative che si sobbarcheranno viaggi più impegnativi come quelle di Solorno, Rivoli, Prato e Lucca per un totale di oltre 200 atleti.
Un' affluenza più ampia del previsto che ha «costretto» gli organizzatori a modificare leggermente orari (inizio anticipato alle 14.30) e formula per consentire lo svolgimento al meglio della manifestazione.
Al torneo parteciperà attivamente anche la nazionale: i giocatori saranno i coach delle squadre mentre lo staff tecnico compreso il ct Conor O'Shea comporrà un proprio quintetto.
 

 
I rugbisti giocheranno vicino ai loro eroi della nazionale e potranno vedere da vicino tutte le strutture utilizzate dai professionisti per le sessioni di allenamento.
«Questo ritiro – spiega il presidente della delegazione Fir Trentino Fabio Pavanelli – è stata un'occasione di crescita per tutto il territorio. Ha premiato un impianto all'altezza delle richieste e i tecnici federali, hanno trovato il massimo che poteva essere offerto in questo periodo tanto e ne sono rimasti entusiasti tanto che Pergine sarà il campo base estivo della nazionale fino alla prossima Coppa del Mondo. 
«Alla riuscita del raduno hanno contribuito la disponibilità delle società a partire dalla Polisportiva oltrefersina, club ospitante, la quale anche se in maniera poco appariscente ma sostanziale ha fornito un apporto notevole e dato una grossa mano; i sodalizi locali e l'Apt hanno messo a disposizione gazebo, tensostrutture e quanto necessario per ospitare le attrezzature; il territorio ha fatto il resto con i ragazzi che oltre agli allenamenti hanno compiuto delle escursioni in mountain bike e provato l'ebrezza del dragonboat. 
«La preparazione atletica è stata spinta in maniera scientifica e maniacale, sicuramente non è stato trascurato nulla, i risultati li vedremo nei primi test match. Abbiamo rotto il ghiaccio, non è stato semplice, ma abbiamo capito i punti di debolezza e di forza e per l'anno prossimo offriremo agli azzurri una location ancora migliorata ma non ci fermiamo qua. 
«Lavoriamo per il futuro anche in tema di competizioni: abbiamo già ospitato a Rovereto una partita del Sei Nazioni under 20 e tra qualche giorno inizierà a muoversi la macchina organizzativa per i mondiali under 20 del 2020 e non è detto che una partita non si possa disputare nel nuovo impianto di Noriglio oppure allo stadio Quercia.»
 

 
La giornata di sabato inizierà alle 12.30 con l'apertura del checkpoint per le squadre iscritte. Il torneo vero e proprio comincerà alle 14.30.
Si gioca 5 contro 5 nei 4 campi ricavati all'interno dell'impianto di Vigalzano.
Alle 16.40 termina la prima fase e alle 17 iniziano le sfide a eliminazione diretta sino indicativamente alle 19. A seguire la premiazione e la festa finale.
La formula vede le 36 squadre divise in 4 gironi con partite di sola andata: le prime qualificate di ogni pool accederanno alla fase finale a eliminazione diretta(le seconde, terze e quarte classificate disputeranno comunque un torneo tra di loro).
La squadra vincitrice vincerà una maglia della nazionale autografata dagli azzurri e un biglietto per ogni componente per il test match Italia Russia; la seconda classificata riceverà un biglietto del test match di San Benedetto del Tronto per ogni componente della rosa, la terza un cappellino ufficiale di Italrugby.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone