Home | Sport | Sport in Trentino | Orienteering: Tenani e Troi vincitori alle Viote del Bondone

Orienteering: Tenani e Troi vincitori alle Viote del Bondone

Successo dell’esperienza oggi alla Piana delle Viote dove si è svolta la gara Long di Coppa Italia Orienteering

Il bolognese Alessio Tenani (Pol Masi 1’:56’:00) e l’altoatesina Verena Troi (Terlano 1h: 31’:57”) sono infatti i vincitori della prova che ha visto ben 700 atleti al via.
Tra i maschi medaglia d’argento il trentino Samuele Tait (Gronlait 1h:58’:38”) che ha preceduto il corregionale Giacomo Zagonel (US Primiero 1h:58’:48”).
Al femminile Renate Fauner (Terlano 1h:34’:17”) ha battuto Nicole Scalet (US Primiero 1h:41’:06”).

 Giovani 
Nelle categorie giovanili in W20 vince Serena Raus (Ori Pergine) e al maschile Angelo Occhi (Besanese). Nella 18 Damiano Bettega (GS Pavione) e Sara Mondin (Fonzaso).
Tra i più giovani 16 Giada Corso (Fonzaso) e Marco Anselmo Di Stefano (Pol Besanese).
Viola Zagonel e Alessio Tenani sono stati inoltre premiati per aver vinto la graduatoria dello Sprint Race Tour.
Con la gara odierna Tenani e Troi hanno allungato in modo deciso anche nella graduatoria di Coppa Italia.
La prova maschile misurava 15.700 m con un dislivello di 700m, quella femminile 9.600 m con un dislivello di 410m.
 
 I vincitori 
«È stata una corsa molto fisica – spiega Alessio Tenani – che ha visto una prima parte tecnica, poi una fase centrale impegnativa e un finale in sicurezza.»
Il bolognese ha spiegato così il suo ritorno al successo: «In realtà non sono mai andato via. Questa vittoria è frutto della costanza di tutta la stagione».
Verena Troi: «Sono felice di questo mio terzo successo di stagione. Ho commesso un grave errore nel finale che fortunatamente non mi ha impedito di vincere.
«La mia stagione non finisce qui. Mi presenterò ancora alle prossime gare anche se non sono adatte alle mie caratteristiche. Spero solo che i tendini non i tormentino.»
La prova Long ha visto il forfait all'ultimo del grande favorito, Roberto Dallavalle, che ha sofferto per la riacutizzazione del mal di schiena.
 
 Gli organizzatori 
Massima la soddisfazione degli organizzatori del Trent-O espressa dalle parole di Andrea Rinaldi.
«È andato tutto al meglio. Un lungo lavoro della nostra associazione che si è coronato in questo week end di agonismo intenso.
«Grazie a chi ha reso possibile l'iniziativa come APT Trento Valle dei Laghi e Cassa Rurale Trento.»
 
Alla Piana delle Viote è intervenuta anche la Direttrice APT, Elda Verones.
«Il nostro territorio è una palestra a cielo aperto ed ha nuovamente accolto questo sport molto eclettico. Ricordiamo che il territorio si presta al turismo estivo, con mtb e trekking, ed invernale, con sci di fondo e alpino.
«Chiudiamo una stagione importante che ha segnalato un +8% nei flussi turistici. Questo grazie alla bontà dei servizi offerti, gli eventi ed alla fidelizzazione del cliente.»
 
Sergio Anesi ha rappresentato la FISO.
«Complimenti agli organizzatori, sempre di alto livello. Colgo l'occasione per informare gli orientisti che il prossimo 22 febbraio a Bologna si terranno le elezioni del nuovo Presidente.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni