Home | Sport | Sport invernali | «Una vittoria inaspettata e strabiliante per il distacco»

«Una vittoria inaspettata e strabiliante per il distacco»

SuperGoggia nella discesa di Lake Louise: riparte con una strepitosa vittoria

image

>
Sofia Goggia vince per distacco la prima discesa femminile di Coppa del mondo della stagione sulla pista di Lake Louise e lo fa alla maniera dei grandi, dominando dalla prima all’ultima curva per quella che è la dodicesima gemma della carriera sul circuito.
Sicura in ogni passaggio, padrona dei propri sci e la solita cattiveria agonistica stampata sul viso, la campionessa olimpica in carica ha mostrato alla concorrenza il motivo per il quale indossa il pettorale rosso di leader della coppa di specialità, infliggendo distacchi siderali alle avversarie.
 
Il suo 1’46″95 è stato un tempo inavvicinabile per tutte, con la statunitense Breezy Johnson a calarsi nel ruolo di migliore delle terrestri, ma costretta ad accontentarsi del posto d’onore, staccata addirittura di 1″47, mentre l’austriaca Mirjam Puchner ha completato il podio con il terzo posto a 1″54.
In casa Italia ottima prestazione anche delle sorelle Delago. Nadia ha ottenuto il miglior piazzamento della carriera al sesto posto, migliorando di gran lunga il decimo di Crans Montana dello scorso gennaio.

Appena alle sue spalle Nicol, in ottava posizione. Un piazzamento che vale come una vittoria, ad un anno dalla rottura del tendine d’Achille che l’ha costretta a saltare l’intera scorsa stagione.
A punti anche una positiva Federica Brignone, tredicesima, mentre Elena Curtoni è finita ventiduesima, fuori dai punti Francesca Marsaglia, Roberta Melesi e Karoline Pichler.

La classifica generale di coppa vede sempre al comando Mikaela Shiffrin (nell’occasione ventiseiesima) con 365 punti davanti a Petra Vlhova con 340 e Andreja Slokar con 340.
Sabato 4 dicembre è in programma la seconda discesa con inizio alle ore 20.30.

Ordine d’arrivo DH femminile Lake Louise (Can).
 


 Le parole di Sofia Goggia al termine della discesa a Lake Louise  
«Avevo qualche pensiero alla vigilia, l’ultima cosa che mi aspettavo era di vincere con un vantaggio del genere.
«Oggi potevano imporsi almeno dieci ragazze, farlo con un distacco del genere è veramente strabiliante. Sono contentissima, ho solo cercato di sciare forte e seguire le linee che avevo in mente.
«Sicuramente si può ancora migliorare ma è un bell’inizio. Sentivo che mi stavo portando dietro tanta velocità, ad un certo punto sono stata costretta a frenare prima del curvone per poi accelerare, ho preso così tanta velocità che non riuscivo quasi a stare dietro agli sci.
«Devo tanto ringraziare il mio skiman che mi ha preparato degli sci velocissimi, è la mia quinta vittoria consecutiva in gare a cui ho partecipato.
«Adesso è importante rimanere concentrati e ripartire da zero. Sono soddisfatta perché ho sciato bene e piacevolmente stupita per il vantaggio che ho messo da parte, su una pista veramente facile, dove i punti dove fare la differenza sono pochi.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande