Home | Sport | Sport invernali | Fugatti: «Siete campioni nello sport e campioni nella vita»

Fugatti: «Siete campioni nello sport e campioni nella vita»

La giornata conclusiva dei Campionati nazionali di sci dei vigili del fuoco ha visto la presenza del presidente della Provincia autonoma di Trento

image

>
Dopo 8 anni la Val di Fassa torna ad ospitare i Campionati nazionali 2019 dei vigili del fuoco di sci alpino e sci nordico, giunti alla 35ª edizione.
La giornata conclusiva ha visto la presenza del presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti.
Nel corso del suo intervento, il Governatore ha ribadito l'importanza dei vigili del fuoco volontari e permanenti.
«È una gioia ospitare in Trentino quasi 900 atleti provenienti da tutta Italia. Si tratta di un segnale forte di unità nazionale.
«Come sempre i vigili del fuoco si confermano campioni nello sport e nella vita.»
 
Con il presidente erano presenti anche l’assessore provinciale allo sport e turismo, Roberto Failoni; il vicepresidente del consiglio regionale Luca Guglielmi, la procuradora e senatrice Elena Testor.
A fare gli onori di casa è stato Tullio Ioppi, presidente della Federazione dei corpi dei Vigili del fuoco volontari del Trentino.
Per la cronaca, la classifica finale della 35ª edizione dei campionati ha visto la vittoria del Distretto della Val di Fiemme, davanti proprio alla Val di Fassa.
 
L’alluvione dello scorso autunno ha messo in forse lo svolgimento dei campionati, soprattutto a causa dell’abbattimento di intere fasce di foreste e boschi.
Per settimane, i volontari fassani - ma non solo - sono stati impegnati in centinaia di interventi nelle zone più colpite.
I volontari fassani hanno risposto però alle attese, recuperando il tempo perduto, garantendo lo svolgimento delle gare e la gestione della macchina organizzativa.  


 
«Senza di voi – ha sottolineato il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti – la stagione turistica invernale, così come questi campionati, non sarebbero stati possibili.
«Il vostro impegno ha permesso, ancora una volta, al Trentino di rialzarsi velocemente all’indomani di un’alluvione che avrebbe potuto mettere in ginocchio intere vallate della nostra Provincia.
«Oggi, la vostra festa sportiva è anche la nostra festa.»
 
«Il teatro dell’evento è stata la Val di Fassa – ha dichiarato il presidente della Federazione dei corpi dei Vigili del fuoco volontari del Trentino, Tullio Ioppi, al termine della cerimonia di chiusura della 35ª – in tutto il suo splendore e siamo riusciti a coinvolgere tantissime persone che con grande entusiasmo hanno fatto conoscere ai vigili venuti da tutta Italia, questo angolo di Dolomiti, Patrimonio naturale dell’Unesco.»
L’organizzazione dei Campionati dei vigili del fuoco si è tenuta nel nuovo Comune di Sen Jan di Fassa, nato dalla fusione dei due centri di Vigo di Fassa e Pozza di Fassa, ma tutta la valle è stata coinvolta.
 
«Manifestazioni come i campionati italiani dei vigili del fuoco – ha confermato l’assessore provinciale al turismo, Roberto Failoni – rappresentano un importante momento di sport ma anche un’opportunità turistica per la Val di Fassa che, come sempre, si è confermata all’altezza delle aspettative.»
Il programma delle competizioni ha visto l’esordio, giovedì scorso, 17 gennaio 2019, dello snowboard sulla pista Alloch di Pozza di Fassa, mentre il giorno successivo è stata la volta degli atleti impegnati nello slalom gigante nelle skiaree del Catinaccio e Buffaure /Alloch.
La sfida nello sci alpinismo si è disputata in serata.
La giornata di oggi, quella conclusiva, ha visto la gara di sci nordico, lungo il tracciato della Marcialonga, sulla distanza di 13 km, da Pozza di Fassa a Fontanazzo e ritorno a tecnica libera.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone