Home | Sport | Sport su Ghiaccio | Giornata da incorniciare per il curling italiano

Giornata da incorniciare per il curling italiano

L’Italia femminile si qualifica per i Mondiali e gli azzurri a un passo dalla semifinale

image

>
Agli Europei di Lillehammer, in Norvegia, l’Italia femminile supera 11-4 la Repubblica Ceca nell’unico match in programma e si guadagna la qualificazione per i Mondiali 2022.
Non solo dunque le azzurre evitano la retrocessione nel Gruppo B - vero obiettivo della vigilia, - ma addirittura si guadagnano con una giornata di anticipo la partecipazione alla prossima rassegna iridata.
E insieme alla festa al femminile arriva pure un doppio successo della Nazionale maschile contro Svezia e Germania che proietta gli azzurri a un passo dalle semifinali del torneo continentale.
 
Le ragazze allenate da Violetta Caldart occupano ora la sesta posizione in classifica con un bilancio di quattro vittorie e quattro sconfitte ad una giornata dal termine della prima fase degli Europei: domani, nell’ultimo match contro la Svizzera, il team tricolore anche vincendo non potrà centrare un posto valido per le semifinali ma potrà comunque giocare a mente sgombra, senza ansie né pressioni, facendo esperienza per poi giocarsi le chance di qualificazione olimpica nel prossimo torneo di dicembre.
Fondamentale il successo odierno contro la Repubblica Ceca: sul ghiaccio con Stefania Constantini (skip, Fiamme Oro), Marta Lo Deserto (C.C. Dolomiti), Angela Romei (Fiamme Oro) e Giulia Zardini Lacedelli (C.C. Dolomiti), l’Italia scava un piccolo solco nella prima metà di gara portandosi sul 5-2 dopo cinque end.
 
Il botta e risposta con due punti per parte nelle due riprese successive fa gioco alle nostre atlete che nell’ottavo end mettono a referto altre due marcature che di fatto chiudono la gara con altri due punti anche nel nono end per l’11-4 finale.
Ma questo mercoledì è doppiamente positivo grazie anche all’eccezionale condotta della Nazionale maschile. Gli azzurri allenati da Claudio Pescia e sul ghiaccio con Joel Retornaz (skip, Fiamme Oro), Sebastiano Arman (Aeronautica Militare), Simone Gonin (Aeronautica Militare) ed Amos Mosaner (Aeronautica Militare) prima fanno l’impresa in mattinata superando la Svezia campione iridata in carica, quindi bissano in serata con la Germania.

Con il terzo posto provvisorio in classifica, gli azzurri di Claudio Pescia sono vicinissimi a un grande traguardo, vale a dire l’accesso alle semifinali.
Un obiettivo da raggiungere domani, nell’ultima giornata della fase di round robin, ma costruito in buona parte già oggi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni