Home | Sport | Sport su Ghiaccio | Wheelchair Curling, Mondiali di doppio misto in Finlandia

Wheelchair Curling, Mondiali di doppio misto in Finlandia

Altri due successi per gli azzurri Paolo Ioriatti e Orietta Bertò a Lohja

Doppio successo per l’Italia di wheelchair curling nella terza giornata mondiale sul ghiaccio di Lohja.
Nella prima storica rassegna iridata di doppio misto, Paolo Ioriatti e Orietta Bertò continuano a vincere e convincere e, nel giro di poche ore, si sono sbarazzati dei padroni di casa della Finlandia (8-7) e poi in serata della Svizzera (9-4).
Molto teso il primo incontro contro gli scandinavi, che ha visto la coppia azzurra sfoderare un super 4° end (5 punti realizzati e 6-3 di parziale), ma poi soffrire nei due successivi (6-7), prima di trovare lo spunto per pareggiare nuovamente i conti nel settimo e chiuderli nell’ottavo.

Si è messa subito bene, invece, la sfida con la Svizzera, che ha visto Bertò e Ioriatti portarsi sul 6-0 dopo due end e di fatto amministrare di lì in poi il vantaggio senza patemi dopo una prima reazione elvetica nel terzo e nel quarto parziale.
Domani, appuntamento alle 12 con l’Ungheria e poi alle 19 col Giappone. Il round robin si chiuderà mercoledì 4 alle 12 con l’Estonia. L’obiettivo è centrare un posto nelle semifinali di giovedì 5 maggio (ore 9), seguite alle 15 dalle finali per le medaglie.
 
Questo il commento del tecnico azzurro Roberto Maino.
«La sfida con la Finlandia di questa mattina è stata una bella partita. Paolo e Orietta sono stati sempre ben presenti e hanno controllato bene il gioco.
«La successiva contro la Svizzera è stata caratterizzata da un po’ di buchi di concentrazione, ma nell’insieme è andata bene.
«Grazie ad una partenza molto favorevole con 6 punti nei primi due end, ci siamo potuti permettere anche i cali di concentrazione che sono arrivati per la stanchezza e gli orari sballati dei pasti.
«La partita con l’Ungheria sarà dirimente ai fini della classifica, mentre quella col Giappone è più alla nostra portata.»
 
I magiari guidano la classifica del girone A con 5 vittorie e una sconfitta mentre l’Italia insegue (con una partita in meno degli ungheresi) a quota 4 vittorie e una sconfitta seguita da Svezia (3-3) e dal gruppone con 2 vittorie e 3 sconfitte composto da Estonia, Finlandia, Giappone, Corea del Sud e Scozia.
Chiude al momento la graduatoria la Svizzera (2-4).

Qui i risultati e il programma della competizione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande