Home | Sport | Sport su Ghiaccio | Figura, a Courchevel il via alla stagione di Junior Grand Prix

Figura, a Courchevel il via alla stagione di Junior Grand Prix

L’Italia scende sul ghiaccio in campo maschile con Tommaso Barison (Fiamme Oro) e in campo femminile con Elena Agostinelli (IceLab)

image

>
Prende il via domani a Courchevel, in Francia, la stagione 2022-2023 di pattinaggio di figura con la tappa inaugurale dell’ISU Junior Grand Prix, il più importante e noto circuito giovanile internazionale della disciplina, riservato ai pattinatori dai 13 ai 19 anni (21 per i partner maschili della danza e delle coppie di artistico).
Sul ghiaccio del Forum di Courchevel in programma tre giornate di gare per quello che è il primo di sette appuntamenti in calendario, concentrati da fine agosto a metà ottobre. I migliori pattinatori del circuito si sfideranno poi nella finalissima in programma al Palavela di Torino dall’8 all’11 dicembre 2022. Junior Grand Prix che celebra, nella stagione 2022-23, il suo 25° anniversario per una competizione inaugurata nel 1997 e che si è interrotta soltanto nella stagione 2020-21 per via della pandemia di Covid 19.
 
Quella al via da domani sarà un’edizione particolare, caratterizzata dall’assenza di pattinatori provenienti dalla Russia, nazione che negli ultimi anni ha dominato spesso e volentieri la scena in campo internazionale.
Un’opportunità per tutti gli altri atleti di ambire, con maggiori possibilità, a risultati importanti e a posizioni di vertice in una competizione che vedrà al via oltre 300 pattinatori provenienti da 50 paesi membri dell’ISU.
L’Italia scende sul ghiaccio, domani a Courchevel, in campo maschile con Tommaso Barison (Fiamme Oro) e in campo femminile con Elena Agostinelli (IceLab), entrambi al debutto assoluto nel circuito.

Romano, 17 anni compiuti meno di una settimana fa, Barison si allena sul ghiaccio di Trento ed è accompagnato in Francia dall’allenatrice Tatiana Kapustina.
«Sarà una gara piena di emozioni per Tommaso che porterà sul ghiaccio programmi freschi, ancora in evoluzione, cercando di concentrarsi in particolare sugli elementi tecnici; il libero, in particolare, gli piace moltissimo, – spiega l’allenatrice. – Credo che questo appuntamento sia già un bel traguardo per Tommaso per gli sforzi che fa ogni giorno vivendo lontano da casa e per la sua famiglia che lo sostiene.
«Un grazie a Trento che ci ha accolto come base di allenamento, a Gabriele Minchio che lavora a stretto contatto con lui e a Palaghiaccio di Mezzaluna che gli consente di allenarsi ogni qualvolta il ragazzo ha bisogno di stare a Roma.»
 
Allenata da Cristina Mauri, Elena Agostinelli, monzese classe 2006, fa invece base a Bergamo, sul ghiaccio di Icelab.
Nona agli scorsi Campionati Italiani Junior, il suo obiettivo sarà quello di gestire al meglio l’emozione del debutto; Elena porta in pista due programmi nuovi e, soprattutto, per la prima volta tutti i salti tripli in gara.
 
 Questo il programma che vedrà impegnati gli azzurri  
Giovedì 25 agosto
Ore 14.00: short program femminile
Ore 19.00: short program maschile
 
Venerdì 26 agosto
Ore 16.45: free program femminile
 
Sabato 27 agosto
Ore 11.30: free program maschile

Il circuito Junior Grand Prix 2022-2023 sarà visibile integralmente sul canale Youtube «Junior Grand Prix».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande