Home | Sport | Sport su Ghiaccio | Fiammate azzurre nella 2ª giornata del World Team Trophy

Fiammate azzurre nella 2ª giornata del World Team Trophy

In Giappone Della Monica-Guarise splendidi terzi nel corto delle coppie di artistico

image

Matteo Rizzo - Credit: Diego Barbieri.

Ancora spettacolo a Fukuoka, in Giappone, dove è in corso il World Team Trophy, la gara a squadre con cadenza biennale istituita nel 2009 e riservata alle migliori sei nazioni del ranking mondiale di pattinaggio di figura.
Seconda giornata di gare davvero emozionante per i pattinatori italiani, capaci di splendide performance e grandi risultati.
Un bilancio che, vista la concorrenza di livello altissimo, non sposta però al momento la posizione in classifica della squadra azzurra che resta sesta a 52 punti ma non distante da Francia, quinta a 54, e Canada, quarto a 59.
Un venerdì che ha visto dapprima l'esordio sul ghiaccio di Della Monica-Guarise, ottimi terzi nel primo segmento di gara delle coppie di artistico con un programma corto valutato 69.77 punti (36.87 di valutazione tecnica e 32.90 per le components).
 
Per il tandem delle Fiamme Oro allenato da Cristina Mauri una bellissima esibizione con pochissime imprecisioni e ben 10 punti regalati all'Italia che potrebbero arrivare anche domani qualora Nicole e Matteo si ripetessero nel libero. E meravigliosa è stata pure la prestazione odierna di Charlène Guignard e Marco Fabbri (Fiamme Azzurre) bravi a concludere nel migliore dei modi una stagione per loro certamente indimenticabile.
La coppia campione nazionale della danza ha addirittura realizzato il personal best nel secondo segmento di gara pattinato sulle note di «La La Land»: 122.29 punti (67.99 di valutazione tecnica e 54.30 per le components) che valgono al tandem tricolore la quinta posizione con relativi otto punti portati in dote all'Italia.
Una performance intensa, fluida e splendidamente eseguita quella degli allievi allenati da Barbara Fusar Poli, autori davvero della miglior annata della loro carriera.
 
Una carriera lunghissima quella che invece attende Matteo Rizzo (Fiamme Azzurre) e Daniel Grassl (Young Goose Academy), i giovani talenti azzurri impegnati nel libero del singolo maschile, ultima gara della seconda giornata.
Strepitosa la prova di Rizzo che è quinto nel secondo segmento con personal best di 172.89 punti (88.27 di valutazione tecnica e 84.62 per le components), addirittura oltre sette punti più alto del precedente realizzato agli Europei di Minsk, quando chiuse con la medaglia di bronzo al collo.
Otto punti per l'Italia a cui si sono sommati i due guadagnati da Grassl, undicesimo con 148.68 punti (77.96 di valutazione tecnica e 71.72 per le components, -1 di deduzione), risultato decisamente positivo nonostante una caduta e qualche imprecisione.
Domani terza ed ultima giornata di gare con in programma il libero delle coppie di artistico e delle donne.
Il Gotha del pattinaggio artistico di nuovo sul ghiaccio. Impossibile mancare.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone