Home | Sport | Sport su Ghiaccio | Figura, Isu Grand Prix Final: Grassl chiude 6° tra gli junior

Figura, Isu Grand Prix Final: Grassl chiude 6° tra gli junior

Il talento altoatesino, in difficoltà dopo il necessario cambio dei pattini, non ha reso al meglio delle sue possibilità e ha terminato la gara al di sotto dei suoi standard

image

Daniel Grassl, 17 anni - Photo credit: Diego Barbieri.
 
Si chiude al sesto posto, con qualche rimpianto ma pure tanta soddisfazione, l'avventura di Daniel Grassl alla Finale di Junior Grand Prix di scena al Palavela di Torino.
Il talentoso 17enne altoatesino della Young Goose Academy, spinto dal tifo del pubblico tricolore, ha realizzato un programma libero da 123.71 punti (55.99 di valutazione tecnica e 69.72 per le components; -2 di deduzione), di parecchio al di sotto delle altre prestazioni stagionali messe sin qui in mostra ma evidentemente condizionato dal poco tempo a disposizione per provare i nuovi pattini necessari dopo il programma corto.
Il punteggio totale accumulato, di 195.66 punti, non ha dunque consentito a Grassl di recuperare posizioni, che al contrario è scivolato indietro di una piazza rispetto al corto.
 
«Purtroppo ho dovuto cambiare i miei pattini dopo il programma corto perché quelli vecchi si erano danneggiati a inizio settimana e il tentativo di ripararli solo momentaneamente per il primo segmento di gara non aveva dato risultati, – ha spiegato Daniel al termine della competizione. –Ho così avuto un giorno soltanto per adattarmi al nuovo paio che è molto diverso da quello precedente.
«Ci ho provato comunque ma non c'era abbastanza tempo e per questo la performance non è stata quella che volevo.
«In ogni caso sono felice di aver avuto l'opportunità di partecipare a queste Finali di Grand Prix perché era un obiettivo concreto per questa stagione.»
 
Unico italiano della storia a raggiungere l'ultimo atto del circuito internazionale, Daniel ha comunque di che essere fiero del percorso sin qui intrapreso.
La gara è poi stata vinta dal giapponese Sato a quota 255.11 punti davanti ai russi Mozalev, secondo con 241.48 punti, e Samsonov, terzo con 230.19 punti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni