Home | Sport | Sport Trentino | Il Tennistavolo trentino ha un nuovo Presidente

Il Tennistavolo trentino ha un nuovo Presidente

Per il quadriennio 2021-24 è stato eletto il 28enne Davide Capsoni

image

 >
Ferma l’attività agonistica regionale, come in tutti gli sport, si sono svolte, domenica 8 novembre, regolarmente indette, vista la scadenza del quadriennio olimpico, le elezioni per il rinnovo del comitato Trentino della F.I.Te.T. (che nel Tennistavolo, già da molti anni svolge attività come Regione a tutti gli effetti).
Presenti presso la sala Rusconi del Comitato Trentino C.O.N.I. a SanbàPolis i rappresentanti di tutte le società trentine affiliate e il presidente uscente del Comitato Trentino F.I.Te.T. Luca Aldrighetti, che avendo già annunciato già da tempo alle società la sua intenzione di non ricandidare per il prossimo mandato, è stato eletto all’unanimità presidente dell’Assemblea.
Dopo aver verificato con la commissione verifica poteri, presieduta dal decano dei giudici arbitri trentini Luciano Cont, la regolarità della seduta, ha dato la parola al presidente del C.O.N.I. trentino Paola Mora, che ha fatto gli onori di casa e dopo i saluti ai presenti, ha ricordato il difficile momento che sta vivendo lo sport a causa dell’epidemia del virus covid-19 e le azioni che stanno mettendo in campo il C.O.N.I., e la Provincia Autonoma di Trento per dare un concreto aiuto alle associazioni sportive.
 
Successivamente, è intervenuto Luca Aldrighetti, che ha riassunto i risultati conseguiti nel quadriennio appena concluso dal comitato uscente e ha ricordato il lavoro svolto dai consiglieri Enrico Panizza, Cristina Lorenzin, Maxim Moiseev e Davide Capsoni, che ha raccolto il plauso dei presenti.
A seguire la presentazione dei candidati e del programma di lavoro presentato dall’unico candidato alla carica di presidente, il 28enne Davide Capsoni, il giovane consigliere uscente, che già nella campagna elettorale aveva colto il gradimento delle società per ricoprire questa carica, visto capacità e disponibilità dimostrate nel suo mandato e la disponibilità a ricoprire questo nuovo ruolo.
Prioritari nel suo programma la coesione fra le associazioni ed i progetti dedicati ai giovani, poi l’ampliamento della classe arbitrale e l’organizzazione di manifestazioni di carattere nazionale.
Le successive votazioni si sono svolte perciò in un clima sereno con l’unanimità dei voti sia per il nuovo Presidente che per la squadra che aveva composto, formata da due consiglieri uscenti: Enrico Panizza come rappresentante di dirigenti e Maxim Moiseev, proveniente dalla Russia, ma da molti anni trapiantato in Trentino, come rappresentante dei Tecnici sportivi.
 
Nuove entrate Gabriele Larentis, rappresentante degli Atleti ed un ritorno: Paolo Peroni, da molti anni dirigente sportivo e che aveva già svolto in passato due mandati in Comitato.
Terminato lo scrutinio, un ringraziamento dei nuovi eletti per la completa fiducia accordata delle Società ed un veloce brindisi nel soleggiato terrazzo antistante la sede CONI, con l’auspicio di poter tornare nel 2021 all’attività sportiva agonistica praticata.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni