Home | Sport | Sport Trentino | Tennistavolo, Coppa Giovanile Unde17, Under19 e Under21

Tennistavolo, Coppa Giovanile Unde17, Under19 e Under21

Si sono posti in evidenza Michele Deledda di Cles e Mark Jakob Brugnara di Trento

image

Podio del Girone 2: Enrico Panizza, Domenico Delama, Mark Jakob Brugnara e Emanuele Ricca.
 
Si è disputata domenica 13 febbraio la terza e ultima prova dalla manifestazione denominata Coppa giovanile Under 17,19 e 21, indetta dal Comitato provinciale della Federazione Tennistavolo.
I numeri dei partecipanti erano in leggera flessione rispetto agli altri due appuntamenti, ciò non ha però impedito che potessero svolgere una accurata e impegnativa preparazione fisica e tecnica nella mattinata, seguiti dai tecnici e dagli sparring.
Nel pomeriggio si sono tenuti i tornei, con la formula dei gironi composti in base al ranking. Il girone formato dagli atleti con il ranking più alto è stato vinto per la terza volta sulle tre edizioni della manifestazione disputate da Michele Deledda del CTT Cles, che anche in questa occasione si è imposto abbastanza agevolmente sugli avversari.
 
Sugli altri gradini del podio sono saliti Alessandro Bertorelli del G.S. Bolghera Trento e Stefania Demonte dell'U.S.D. Villazzano.
Nel girone 2 il vincitore è risultato Mark Jakob Brugnara (G.S. Bolghera) seguito dal compagno di squadra Domenico Delama e da Emanuele Ricca dell'U.S.D. Villazzano.
Proprio questo atleta è quello che più ha messo in difficoltà il bolgherotto, atleta che pratica un gioco di difesa classica con il rovescio, ma non disdegna di attaccare con il diritto e che ben si sta comportando nel campionato a squadre di serie D2 dove vanta una grande performance con 20 vittorie e 0 sconfitte.
 
L’atleta del Villazzano non si è però fatto intimorire e dopo i primi due parziali, persi nettamente, combattendo punto su punto ha portato l’avversario al quinto set, dove ha poi ceduto, subendo il più alto livello tecnico dell’avversario.
Questi i punteggi a favore di Mark Brugnara: 11-2, 11-2, 6-11, 6–1 e 11-5.
 
Più partite combattute nel 3° girone: primo sul podio è risultato Rein Van Kempen (Virtus Rovere), che nella partita decisiva per il primato si è imposto in 5 set per: 10-12, 11-8, 8-11, 11-8 e 11-3 contro Samuele Facenda, del G.S. Bolghera.
Sul terzo gradino Giacomo Carl anche lui del G.S. Bolghera, che per conquistare il podio ha dovuto ricorrere alle proverbiali sette camice per aver ragione di Cristian Boninsegna di Arco, superato per: 11-13, 9-11, 11-5, 11-8 e 11-4.
 
Al termine di questo appuntamento è tempo di primi bilanci nei confronti di questa manifestazione; va registrato un generale favore per la formula che prevede lo stage di allenamento al mattino, che consente ai tesserati di incontrarsi e conoscere variegate metodologie di allenamento.
Diversità di opinioni pare invece di riscontrare riguardo alla formula del torneo. In sostanza, non tutti sono convinti della bontà della formula della composizione dei gironi tenendo come criterio il ranking, in particolare per i ragazzi più grandi.
Ci sarà modo di valutare per la Commissione Tecnica del Comitato F.I.Te.T. Trentino se sarà il caso di apportare eventuali correttivi nella prossima stagione sportiva.

Nel prossimo week-end riprendono i campionati a squadre, con la 4ª giornata di ritorno.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande